Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella, Vincenzo Vivarini: “Sono molto amareggiato, abbiamo fatto un gran primo tempo” risultati

"Purtroppo la squadra ha dimostrato di essere molto fragile mentalmente"

Chiavari. L’Empoli, certamente una delle principali candidate al salto di categoria, non è riuscita a prendere le misure all’Entella nel corso dei primi quarantacinque minuti, rischiando in almeno tre occasioni di capitolare e subendo la rete dei chiavaresi nel recupero. Una prima frazione in cui si è rivista la buona prova dei biancocelesti del primo tempo contro la Spal, con il rientro positivo di Costa e Chiosa, nonostante l’ennesima tegola sul capo di Morosini uscito a metà della prima frazione. Ma non è durata: nella ripresa i toscani hanno ribaltato il risultato, imponendosi per 2 a 5.

Vincenzo Vivarini

Vincenzo Vivarini commenta così l’incontro: “Sono molto molto amareggiato, perché chiaramente la squadra ha fatto un gran primo tempo, ma anche dieci minuti all’inizio del secondo tempo dove potevamo fare gol con Toscano e con Schenetti, quindi non abbiamo sofferto assolutamente l’Empoli nel primo tempo, perché gli riuscivamo a giocare tranquillamente e gli prendevamo tanta profondità. Abbiamo avuto quattro o cinque occasioni pulite per far gol nel primo tempo. Bene anche fino al primo gol, poi purtroppo la squadra ha dimostrato di essere molto fragile mentalmente. Questa è stata una cosa che ci è dispiaciuta tanto, perché comunque abbiamo preso altri due gol su calci piazzati, abbiamo abbassato le attenzioni su delle palle buttate da parte dell’Empoli, che chiaramente a livello di individualità è una squadra sicuramente di alto livello”.

“Ma hanno vissuto su queste individualità – prosegue l’allenatore della Virtus Entella – che ci hanno messo in grande difficoltà perché siamo venuti meno proprio sotto l’aspetto caratteriale. Però rimane il fatto che abbiamo dimostrato che ci siamo, perché stiamo crescendo sotto l’aspetto del gioco, perché siamo venuti sempre fuori guadagnando campo con delle giocate giuste su questa squadra. Abbiamo preso profondità, che era un problema perché non riuscivamo mai a farlo, quindi siamo arrivati sempre ad aggirare bene la linea difensiva dell’Empoli e anche a scomporla. Ci sono mancate diverse zampate nel primo tempo, poi siamo stati bravi a far gol a fine primo tempo. Chiaramente adesso c’è subito una partita in cui dobbiamo essere bravi a dar continuità nel far crescere la strada”.

“Ci vuole un risultato. Oggi speravo fosse la partita giusta, perché la squadra la vedevo bene, tanto è vero che c’è stato veramente un approccio anche di qualità, sotto l’aspetto del gioco, perché siamo riusciti anche a esprimere un bel calcio, che è una cosa che ci permette poi di fare risultato. Adesso mentalmente siamo così, però mi servono proprio un paio di partite dove cresciamo proprio sotto l’aspetto caratteriale. Purtroppo bisogna lavorarci tanto, anche sotto quell’aspetto. Nella partita ravvicinata adesso dobbiamo essere bravi a sfruttare questa rabbia – conclude Vivarini – che ho io e che hanno anche i giocatori, perché si rendono conto che hanno buttato via una gran partita”.