Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella-Spal: le parole di Andrea Milani e Andrea Schenetti risultati

L'allenatore in seconda ed il centrocampista commentano la sconfitta di misura contro i ferraresi

Chiavari. La Virtus Entella è stata sconfitta dalla Spal. In campionato i chiavaresi ora hanno un bilancio di cinque pareggi e quattro sconfitte, tuttavia la prova con i ferraresi è stata positiva sul piano del gioco.

entella

Andrea Milani, secondo allenatore che ha sostituito in panchina lo squalificato Vincenzo Vivarini, commenta: “La squadra ha espresso un buon calcio fino al gol. Poi, ovviamente, preso il gol la partita è un pochino cambiata. Però noi siamo molto contenti perché abbiamo palleggiato bene, con i concetti ovviamente espressi in poco tempo di lavoro, però la squadra è riuscita ad assimilarli e portarli poi in campo. Siamo mancati un po’ sulla fase finale dell’azione, però quella è anche vero che è la fase più difficile da acquisire e poi da trasformare. Però abbiamo tenuto il pallino del gioco per buona parte della gara contro la Spal che è una signora squadra, quindi noi siamo abbastanza contenti. Ovviamente non tanto del risultato”.

Aver giocato alla pari con una delle squadre più forti del campionato può dare la serenità necessaria per allenarsi nel migliore dei modi? “Penso di sì – afferma Milani -, ma noi dobbiamo essere sereni perché la squadra c’è, i valori ci sono, e poi, come abbiamo detto prima, avendo visto in poco tempo concetti trasformati in campo fa ben sperare. Ovviamente oggi il risultato non è bello, però deve rimanere la prestazione. Si andrà a limare alcune cose e a migliorare su alcune disattenzioni, però ci vuole anche del tempo”.

La carica agonistica si è vista. “È quello che deve esserci stato questa sera, ma anche da qui alla fine. Quella non deve mai mancare, è alla base di tutto. Ci deve essere furore agonistico, cattiveria in quello che si fa, non soltanto quando non c’è la palla ma anche quando si ha la palla. La cattiveria agonistica è alla base. Ovviamente si è visto anche un buon spirito di gruppo. Tutte queste cose ci sono, per poter fare un buon percorso”.

Andrea Schenetti, al rientro in campo dal primo minuto, afferma: “Abbiamo fatto un primo tempo di altissimo livello, poi magari nella ripresa un po’ siamo calati però sicuramente questo è l’inizio di un percorso importante perché ci sono le basi per fare bene. Dispiace perché abbiamo perso una partita che, dal mio punto di vista, non meritavamo di perdere”.

“La sconfitta lascia sicuramente un po’ di rammarico, perché secondo me non meritavamo la sconfitta. Lascia quella sensazione di dover lavorare per limare alcuni dettagli che in questa categoria fanno la differenza. Però sono sicuro che con il lavoro del mister, con il gruppo che siamo, riusciremo ad uscire da questa situazione perché le basi ci sono e i presupposti sono ottimi” dice il centrocampista, che relativamente alla trasferta di Cremona conclude: “C’è tanta voglia, c’era tanta voglia anche stasera e penso che la squadra l’abbia dimostrato fino alla fine, è sempre rimasta in partita, col pallino del gioco in mano. Sono tutte situazioni, stiamo lavorando col mister da poco tempo, dobbiamo amalgamare determinati concetti. Secondo me possiamo fare veramente bene: la voglia di andare a Cremona e prenderci quello che abbiamo lasciato stasera sicuramente è tanta”.