Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

De Amicis, Bucci: “Non chiude e sarà potenziata ma non si escluda spostamento a priori”

Il sindaco torna a rispondere alle opposizioni sui timori di ridimensionamento della biblioteca per ragazzi al porto antico

Genova. Non chiuderà, ma non è detto che, in un futuro più o meno remoto, non venga spostata. Dopo l’ultima, ennesima, polemica scattata in consiglio comunale di Genova – durante l’ultima seduta non è stata accolta la richiesta dell’opposizione di presentare un ordine del giorno a difesa della biblioteca per ragazzi De Amicis, al porto antico – il sindaco Marco Bucci torna sull’argomento.

“Voglio chiarire le cose una volta per tutte – afferma – il nostro obbiettivo è aumentare la presenza di questa biblioteca, importante per la nostra città, in termini di spazio e di attrattività, chi dice il contrario dice qualcosa che non è vero”.

Nelle ultime settimane è cresciuta infatti la preoccupazione per la “Dea”, biblioteca pubblica, così come per lo spazio gestito da Costa Edutainment, la Città dei bambini, ai magazzini del Cotone per via dell’arrivo di “nuovi inquilini”, società che aprirebbero uffici, negli spazi della Porto Antico.

Il sindaco rassicura sulla continuità e smentisce ipotesi di chiusura ma sulla possibilità di spostamento non chiude le porte. “Potrebbe succedere che venga trasferita nei prossimi 300 anni, non mi sembra che ci sia da impressionarsi per questo – ha dichiarato – ricordiamo che l’area del porto, con il nuovo waterfront, diventerà ancora più grande e ci saranno molte possibilità, se si sposta una cosa da A a B non è un problema, di certo non si parla né di riduzione di spazi, né di stop agli investimenti, né di mancanza di interesse per queste attività”.