Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Chiavari, online il bando per i buoni spesa alimentari

Possono fare domanda le famiglie con ISEE ordinario o corrente inferiore o uguale a € 9.360,00

Chiavari. Da oggi è online il bando per la presentazione delle domande relative ai buoni spesa alimentari per i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Sul portale istituzionale del Comune di Chiavari, www.comune.chiavari.ge.it, è pubblicato sia il modulo da compilare per effettuare la richiesta sia la manifestazione di interesse, e relativo format di adesione, per gli esercizi commerciali operanti nei comuni dell’Ambito Territoriale Sociale n. 56 (Chiavari, Carasco, Cogorno, Leivi e San Colombano Certenoli), che intendono essere inseriti nell’elenco comunale delle attività disponibili ad accettare i buoni per l’acquisto di prodotti di prima necessità.

«Abbiamo ricevuto circa 146 mila euro da utilizzare per i buoni spesa alimentari da consegnare alle famiglie in stato di bisogno, per soddisfare le loro necessità primarie ed essenziali – spiega l’assessore ai servizi sociali Fiammetta Maggio – Settimana scorsa, durante l’incontro avvenuto in remoto con tutti i comuni del nostro ambito, abbiamo definito i criteri per individuare le famiglie a cui andranno consegnati i ticket e la composizione della manifestazione d’interesse da proporre ai commercianti. Con l’esperienza acquisita durante la prima ondata, abbiamo potenziato al massimo l’organizzazione degli uffici in modo da provvedere, nel minor tempo possibile, alla presa in carico delle richieste e alla pronta distribuzione dei buoni».

«Per rispondere all’evoluzione dell’emergenza in corso, oltre ai 160 mila euro già stanziati per aumentare il fondo regionale a sostegno alle locazioni, stiamo individuando ulteriori risorse comunali per incrementare i fondi ministeriali relativi ai buoni spesa da destinare a chi si trova in difficoltà: nei prossimi giorni avremo più chiaro il quadro economico, definendone così l’importo – afferma il sindaco Marco Di Capua – Il Comune di Chiavari non fa mancare il proprio sostegno ai cittadini per affrontare il peso della crisi derivante dalla pandemia».

Possono fare domanda le famiglie con ISEE ordinario o corrente inferiore o uguale a € 9.360,00. Per coloro che non hanno ancora a disposizione l’ISEE ordinario /corrente e che, sentiti i centri di assistenza fiscale, non riusciranno a produrlo nei termini del bando, potranno consegnarlo oltre i termini, ma tassativamente entro il 28/02/2021.

I buoni spesa verranno assegnati prima di Natale in base a quanto dichiarato nella domanda e, nel caso in cui l’ISEE consegnato oltre i termini risultasse superiore, il beneficio dovrà essere restituito al comune di residenza. L’entità del ticket è commisurata al numero di componenti del nucleo familiare e determinata nella misura di 100 euro per ogni componente, fino ad un massimo di 500 euro per le famiglie composte da 5 o più persone. I prodotti acquistabili con i buoni spesa sono generi alimentari di prima necessità e farmaceutici, esclusi alcoolici e superalcolici, che potranno essere usati presso gli esercizi commerciali