Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Capodanno, quasi un italiano su due pronto a denunciare feste e veglioni abusivi

Secondo l'indagine Coldiretti/Ixe' i più intransigenti sono al Sud (59%), al Nord ovest la percentuale di 'spioni' si attesta al 44%

Roma. Quasi un italiano su due (47%) è pronto a denunciare alle forze dell’ordine eventuali comportamenti scorretti, come feste con tanti ospiti, veglioni abusivi o assembramenti durante le feste di fine anno.

E’ quanto emerge da un’indagine Coldiretti/Ixe’ sui comportamenti degli italiani con i lockdown previsti per il cenone di Capodanno.

“Una sensibilità”, secondo la Coldiretti che scaturisce anche dal fatto che il 76% degli italiani dichiara di aver rinunciato a vedere i parenti durante le feste di fine anno proprio per rispettare le norme in vigore.

Secondo l’indagine, se il 23% dichiara di voler decidere sul momento se denunciare oppure no, il 30% non intende farlo anche se i vicini violano le regole.

Analizzando le differenze nei comportamenti a livello territoriale, emerge una maggiore intransigenza tra chi vive al Sud, con il 59% è pronto a rivolgersi alle autorità, mentre i più permissivi sono gli abitanti del Centro e delle Isole, rispettivamente con il 39% e il 41%. Al Nord Ovest il numero di chi segnala i comportamenti scorretti sale al 46%, poco sopra il 44% del Nord Est.