Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Aurelia, cittadini insorgono contro i cantieri infiniti: “Dovete lavorare h24”

Dopo oltre un anno dall'inizio dell'intervento, la grande arteria costiera è ancora in balia dei semafori "provvisori"

Chiavari. Un cantiere che va avanti da praticamente un anno, e che dovrebbe ripristinare la viabilità ordinaria in un tratto frequentatissimo di una delle più importanti arterie della nostra regione, ma di cui ancora non si vede la fine. Questa la è situazione che vivono i cittadini del Tigullio, da mesi alle prese con il traffico di una Aurelia tormentata dai lavori di messa in sicurezza.

Ed è per questo che i residenti di Chiavari e Zoagli dicono basta: dopo l’emergenza maltempo dell’anno scorso, hanno vissuto sulla loro pelle il caos legato ai cantieri autostradali, che con le loro chiusure hanno spesso obbligato migliaia di automobilisti e camionisti a intraprendere la viabilità ordinaria, di fatto spesso bloccando tutto.

Ma fuori dall’emergenza, continuano i disagi: il cantiere per la messa in sicurezza della frana, mossasi lo scorso autunno sul tratto di Aurelia tra Chiavari e Zoagli, è ancora fermo, e non se ne vede la fine. Per questo motivo i cittadini si sono organizzati, facendo partire una petizione, che, nonostante le restrizioni di questi mesi, ha saputo raccogliere oltre 150 firme: “Chiediamo che i cantieri vengano portati a termini, piuttosto anche con lavori h24 e che ai cittadini venga fatta chiarezza sulle reali condizioni della frana”.