Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Assembramenti vergognosi in centro”, esposto per epidemia colposa contro il Comune di Genova fotogallery

Iniziativa del Codacons nelle maggiori città italiane: "Totale incapacità di gestire l'emergenza Covid"

Genova. “Negozi e vie dello shopping delle principali città trasformati in pericolosi assembramenti in barba alle regole sul distanziamento anti-Covid”.

Lo denuncia il Codacons, che ha deciso di presentare un esposto alle competenti procure della Repubblica contro i Comuni di Milano, Torino, Napoli, Genova e Cagliari affinché valutino “le eventuali fattispecie di omissione di atti dovuti e concorso in epidemia colposa nei confronti delle amministrazioni locali, nel caso in cui non abbiano adottato adeguati provvedimenti a tutela della salute pubblica”.

“Quanto accaduto in questo weekend – afferma il presidente del Codacons, Carlo Rienzi – è vergognoso e dimostra la totale incapacità delle amministrazioni di gestire l’emergenza covid. A fronte delle presenze massicce di cittadini nelle vie dello shopping i Comuni avrebbero dovuto adottare adeguate misure tese a prevenire ed evitare assembramenti e code, anche limitando gli accessi alle strade e istituendo il numero chiuso nelle zone più a rischio”.

Alle 19 di domenica è scaduta l’ordinanza del sindaco Marco Bucci che sanciva la parziale pedonalizzazione di via XX Settembre, principale via dello shopping genovese, attuata proprio per ricavare maggiore spazio per i passanti e prevenire assembramenti. La nostra diretta, realizzata sabato pomeriggio poco prima delle 17, mostra la reale situazione.