#noicisiamo

Verso il 25 novembre, un flashmob virtuale contro la violenza sulle donne

Lo sta organizzando il centro Per Non Subire Violenza di via Cairoli. Basta inviare una foto o un video: ecco come partecipare

Genova. Il Centro Per Non Subire Violenza con sede in Via Cairoli 14/7 in occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne sta organizzando un flashmob virtuale.

“In questo momento così delicato per tutti ma soprattutto per le donne e bambini vittime di violenza vogliamo fare sentire ancora di più la nostra vicinanza #Noi ci siamo. Non sei sola”, dicono dal centro.

“Per questo abbiamo pensato di creare un flashmob virtuale, e per poterlo realizzare chiediamo la vostra partecipazione. Potete inviarci una o più foto (la vostra, o con altre persone, rispettando le misure anticovid, e foto di uomini che vogliono prendere distanze dai comportamenti violenti agiti sulle donne) e/o 1 video di max 15 secondi con una vostra frase”, continuano.

Sia nelle foto che nel video dovrà apparire la scritta #spezzalecatene (un foglio o un cartello per rendere visibile questo messaggio). Bisogna poi mandare tutto all’email eventipernonsubire@libero.it con il vostro nome e cognome.

Tutto il materiale ricevuto verrà trasmesso il 25 Novembre ore 11,00 sui social: Facebook (Per Non Subire Violenza – da Udi) , Instagram (pernonsubireviolenza) e Youtube.

La presidente Elisa Pescio: “In questo momento, così delicato e di incertezze, che vede a rischio l’incolumità delle donne e dei minori che vivono situazioni di violenza, vogliamo ribadire la nostra vicinanza. Le donne possono chiamare il nostro Centro Antiviolenza per essere aiutate a spezzare le catene della violenza. Così anche se non potremo incontrarci fisicamente saremo tutti insieme in una piazza virtuale per lanciare il nostro messaggio #spezzalecatene#noicisamo#nonseisola”

Il Centro Per Non Subire Violenza è aperto e per poter avere un appuntamento su Genova contattare i seguenti numeri 010/2461716-5 e 393/9712414 con i seguenti orari dal lunedì al giovedì dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00 e il venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00 e su Recco contattare il numero 334/6030961. Il Centro sta lavorando in sicurezza ricevendo su appuntamento e continuando a seguire le donne anche attraverso le piattaforme on line.

I dati da giugno ad oggi: dal 10 giugno (giorno riapertura del Centro Antiviolenza) al 31 ottobre 2020 abbiamo svolto 509 colloqui individuali di sostegno psicologico e consulenze legali civili/ penali in presenza. Nel mese di ottobre sono stati effettuati 43 colloqui individuali di orientamento al lavoro in presenza.

Da marzo a ottobre abbiamo effettuato 863 colloqui di sostegno psicologico, consulenze legali e orientamento al lavoro da remoto, seguendo 269 donne di cui 189 donne che per la prima volta hanno contatto il Centro Antiviolenza.