Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tamponi: torna il drive-through alla Fiera, il punto della Commenda si sposta a Porta Siberia fotogallery

In supporto anche la Marina militare, aperto anche il punto di Recco. Dalla prossima settimana test rapidi a Struppa in Valbisagno

Genova. Addio tamponi alla Commenda di Prè, dalla prossima settimana si potranno fare all’ex museo Luzzati di porta Siberia, al Porto Antico. E da oggi è nuovamente attivo il punto drive-through della Fiera, dove però si accederà su prenotazione e non più su accesso libero. Tante le novità in arrivo sul fronte della Asl 3 che mira dritto all’obiettivo mille test al giorno, anche per risolvere le pesanti criticità delle ultime settimane con centinaia di cittadini in attesa per giorni prima di poter eseguire l’accertamento diagnostico.

“Mercoledì, massimo giovedì partiremo a porta Siberia, non cambia nulla dal punto di vista organizzativo – spiega Luigi Bottaro, direttore dell’Asl 3 genovese -. L’obiettivo di screening in centro storico è stato raggiunto. All’inizio avevamo un 15-20% di positività, ora siamo al 3-4%, vuol dire che il metodo funziona”. Oggi sarà l’ultimo giorno alla Commenda, dove le lunghissime code lungo via Prè avevano creato disagi e malumori tra residenti e commercianti della zona, lamentele che hanno indotto a trovare una collocazione alternativa.

È invece un ritorno quello al padiglione blu Jean Nouvel della Fiera, sgomberato per il Salone Nautico e adesso nuovamente adibito ai tamponi molecolari in modalità drivethrough: si arriva in auto o in moto nel giorno e nell’ora comunicati dalla Asl e il risultato arriva in seguito. Questo ambulatorio mobile non sostituirà quello allestito all’ex ospedale psichiatrico di Quarto che funzionerà sempre allo stesso modo.

“Ieri a Quarto abbiamo registrato un record di 370 persone – ha proseguito Bottaro -. Oggi qui alla Fiera siamo già intorno ai 100 prenotati. Partiamo piano perché c’è la necessità di rodare il sistema, ma dalla prossima settimana contiamo di raddoppiare i numeri per arrivare a 600, 800, fino anche a mille test al giorno. Questo perché è urgente tamponare i soggetti positivi e farli uscire il prima possibile dalla quarantena”.

L’altra novità è che dalla prossima settimana a supportare l’attività di screening ci sarà un equipaggio della Marina militare con un medico e due infermieri. “La speranza è che possano essere impiegati sia qui che a Quarto – dice Bottaro durante il sopralluogo al Jean Nouvel – ma se si aggiungesse una seconda squadra la possibilità di raggiungere i numeri che dicevo prima sarebbe superiore”.

Stamattina ha aperto anche il punto walk through (si arriva a piedi) all’ex ospedale di Recco e con questo saranno tre i punti ad accesso libero senza prenotazione per i tamponi rapidi, contando anche porta Siberia in centro e villa Bombrini a Cornigliano. Dalla prossima settimana partirà anche il punto per test rapidi alla “Doria” di Struppa con le stesse modalità di quello in Valpolcevera: potrà accedere su prenotazione che è assistito da un medico di famiglia attivo nella zona.