Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tamponi molecolari, per il drive-through in Fiera “schierata” la Marina Militare

E' uno dei tre centri in Liguria curati dal ministero della Difesa in collaborazione con le Asl, oltre a Quarto e La Spezia in arrivo nel Tigullio e ad Albenga

Più informazioni su

Genova. Anche il personale medico e infermieristico della Marina Militare è impegnato nella gestione della pandemia. Alla fiera di Genova, all’interno del padiglione Jean Nouvel, è attivo uno dei tre DtD, drive-through Difesa, organizzati dal ministero della Difesa con l’Operazione Igea. Si tratta di centri dove i cittadini possono recarsi non liberamente ma previa prenotazione e procedura effettuata da Asl e medici di base.

“Per ogni drive-through abbiamo tre uomini, un ufficiale medico e due sottufficiali infermieri oltre al personale logistico”, ha spiegato il capitano di vascello, ufficiale medico e responsabile sanità per la Marina in Liguria Paolo Impagnatiello. Con lui anche il neo assessore alla Sanità del Comune di Genova Massimo Nicolò.

Due le strutture per i tamponi pienamente operative a Genova, una a Genova Quarto in via Giovanni Maggio e l’altra – appunto – a Genova Fiera in piazzale Kennedy; la terza struttura è stata aperta alla Spezia ed è, in realtà, un walk through (i cittadini effettueranno il tampone a piedi).

Nella giornata di oggi alla Fiera si gestiscono 285 tamponi molecolari prenotati dalla Asl 3 ma il potenziale può arrivare fino a 300, 350 test al giorno. Si tratta di tamponi “non rapidi”, di conferma della positività ma anche di uscita dalla malattia per chi abbia terminato il periodo di quarantena.

“La collaborazione e la sinergia tra enti è l’arma vincente per affrontare qualsiasi azione amministrativa, figuriamoci un’emergenza globale come la pandemia che stiamo vivendo – ha sottolineato l’assessore alla Salute Massimo Nicolò – la discesa in campo della Marina militare è un’ottima notizia per chi come noi sta lottando per circoscrivere il diffondersi del virus”.

“Altra buona notizia di queste ultime ore è che l’indice Rt sta diminuendo nel nostro territorio, frutto anche delle disposizioni che come amministrazione abbiamo adottato con prontezza. Ciò naturalmente non ci deve far abbassare la guardia – conclude – rinnovo l’invito a tutta la popolazione a proseguire nell’utilizzo di tutti gli accorgimenti, usare la mascherina, mantenere la distanza interpersonale, evitare assembramenti, fondamentali per allentare la presa del contagio”.