Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella, la vittoria non arriva nemmeno in undici contro nove: 1-1 con l’Ascoli risultati

Due espulsioni sembrano spianare la strada ai chiavaresi, che trovano il gol con Mancosu dal dischetto. Ma a sei minuti dal novantesimo Sabiri pareggia i conti

Ascoli Piceno. La Serie B è ripartita, dopo un weekend di sosta. Un fine settimana nel quale l’Entella non si è fermata, dato che ha giocato il recupero con il Venezia, perdendo 2 a 0.

I chiavaresi sono ancora alla ricerca del primo successo in campionato, avendo ottenuto, nei primi sette turni, quattro pareggi e tre sconfitte. Un bilancio che, inevitabilmente, li relega in zona retrocessione con 4 punti all’attivo. Altrettanti sono i punti raccolti dall’Ascoli, che però ha giocato un incontro in meno e, lo scorso 20 ottobre, ha vinto una partita, con la Reggiana.

Valerio Bertotto schiera i padroni di casa con un 3-5-2 con Sarr; Brosco, Corbo, Spendlhofer; Cavion, Sabiri, Buchel, Saric, Kragl; Cangiano, Tupta.

A disposizione ci sono Leali, Ndiaye, Avlonitis, Ghazoini, Sini, Pucino, Donis, Gerbo, Lico, Bajic, Chiricò, Pierini.

Bruno Tedino presenta un 4-3-1-2 con Borra; Coppolaro, Poli, Chiosa, Bonini; Mazzocco, Paolucci, Settembrini; Cardoselli; De Luca, Petrovic.

In panchina siedono Russo, De Santis, Pellizzer, Cleur, Toscano, Crimi, Koutsoupias, Morosini, Schenetti, Currarino, Mancosu, Brunori Sandri.

Arbitra Matteo Gariglio della sezione di Pinerolo, assistito da Daniele Bindoni (Venezia) e Vito Mastrodonato (Molfetta); quarto uomo Luigi Carella (Bari).

In Tribuna Est viene esposto uno striscione in memoria di Jacopo Bachetti, ascolano 26enne scomparso pochi giorni fa per un incidente stradale: “Se tornerai, magari poi noi riconquisteremo tutto…”. In sua memoria viene osservato un minuto di silenzio.

La giornata è soleggiata; temperatura rigida.

Al 3° sinistro dal limite di Cavion, facile la presa di Borra.

Al 5° cross dalla sinistra di Settembrini, Corbo devia in angolo.

Inizio disinvolto dell’Entella che controlla bene il gioco risultando più propositiva degli avversari in questo avvio di gara.

Al 13° prima conclusione pericolosa ad opera di Cardoselli che, dopo uno scambio con Mazzocco, dall’interno dell’area calcia forte ma impreciso, alzando la mira.

Al 15° risponde l’Ascoli con un colpo di testa di Tupta su cross dalla destra di Cavion, palla intercettata da Chiosa.

Al 16° ottimo cross di De Luca per l’inserimento di Mazzocco, che non aggancia di un soffio al limite dell’area piccola.

Al 22° viene ammonito Buchel per un fallo a centrocampo.

Al 23° una conclusione di Paolucci viene deviata in angolo. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina c’è una mischia in area, tocco di Chiosa debole e fuori misura.

L’Entella insiste e, quando non è in possesso di palla, pressa alto, impedendo ai bianconeri di uscire dalla loro metà campo. Al 27° punizione dalla sinistra, Paolucci prova a mettere in mezzo ma la barriera respinge. Al 29° un’azione prolungata dei chiavaresi mette alle corde la difesa ascolana, ma gli ospiti non riescono ad arrivare al tiro.

Al 30° cartellino giallo a Settembrini. Al 36° ammonizione per Mazzocco, reo di due interventi fallosi ravvicinati.

Al 39° Brosco salta per intercettare un cross e si scontra con Sarr in presa alta, il portiere è lesto a riprendere il pallone prima dell’arrivo di Petrovic.

Al 42° Buchel guadagna una punizione dai venticinque metri. La calcia Sabiri, Borra non trattiene ma l’arbitro ravvisa un fallo in attacco.

Dopo un minuto di recupero termina un primo tempo giocato a ritmi sostenuti ma poverissimo di occasioni da rete. Si va al riposo sul risultato di 0 a 0.

Secondo tempo. Ancora nessuna sostituzione.

Al 1° rapido contropiede dell’Entella, il tiro di De Luca viene deviato da Sarr sul palo, ma la Zanzara era in posizione di fuorigioco.

Al 3° punizione di Paolucci per la testa di Chiosa, la sua girata di testa passa alta sulla traversa della porta difesa da Sarr.

Al 9° incursione pericolosa in area biancoceleste di Sabiri, chiuso provvidenzialmente al momento del tiro dall’intervento di Coppolaro e Poli.

Al 10° per una trattenuta viene ammonito Buchel: secondo cartellino giallo per lui, Ascoli in dieci.

Al 13° altro tiro di Sabiri dal limite, Borra neutralizza facilmente complice una deviazione che lo smorza. Cambio di fronte e conclude Settembrini dalla distanza, sul fondo.

Al 15° Bertotto inserisce Pucino al posto di Cangiano.

Al 18° Tedino effettua un doppio cambio: entrano Morosini per Cardoselli e Mancosu per Petrovic.

Al 23° Chiricò sostituisce Tupta.

Al 25° Corbo aggancia da dietro Mancosu in area e lo atterra: calcio di rigore ed espulsione. Ascoli in nove giocatori. Dal dischetto Mancosu non sbaglia spiazzando Sarr. Al 26° Entella avanti 0 a 1.

Al 31° un cambio per parte: Crimi per Settembrini tra gli ospiti, Pierini per Cavion tra i marchigiani.

L’Entella, forte della doppia superiorità numerica, gestisce agevolmente il vantaggio mantenendo il possesso palla.

Al 33° ammonizione a Chiosa per una dura entrata su Pierini. Al 35° Toscano prende il posto di Paolucci.

Al 36° punizione da posizione defilata calciata da Kragl, alta non di molto.

Al 38° ancora un cartellino giallo: ne fa le spese Morosini per un fallo su Chiricò.

Al 39° l’Ascoli pareggia. Calcio di punizione dai venticinque metri. Sabiri calcia centralmente, Borra è sul pallone che però gli sfugge e si infila in rete. 1 a 1.

I biancocelesti si gettano all’attacco, il finale di gara si gioca in una sola metà campo. I bianconeri, però, resistono.

Sono cinque i minuti di recupero, nei quali però la squadra ligure riesce ad andare alla conclusione in una sola occasione, al 48°, con Mancosu che gira di testa sul primo palo: Sarr respinge.

Finisce col risultato di 1 a 1.

Entrambe le squadre salgono a quota 5 punti, restando così nei bassifondi della classifica. L’Entella tornerà a giocare lunedì 30 novembre, alle ore 21, a Chiavari: l’avversaria sarà la Spal.