Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Sarà un Natale diverso, ma con gli amici di sempre”, la raccolta fondi di Sant’Egidio per il “regalo” ai più poveri

"Per i tanti che, forse per la prima volta nella vita, si sono trovati a dover chiedere aiuto, perché impoveriti dalla crisi"

Genova. “Sarà un Natale diverso, ma con gli amici di sempre: questa è la nostra promessa a chi è più in difficoltà, a chi è povero e solo, a chi è senzatetto, a chi è anziano e sente il peso dell’isolamento, ai tanti che, forse per la prima volta nella vita, si sono trovati a dover chiedere aiuto, perché impoveriti dalla crisi”.

Con queste parole la comunità di Sant’Egidio di Genova lancia la sua raccolta fondi per poter portare ai più poveri il tradizionale pranzo di Natale, in un anno tra i più difficili per la tenuta del tessuto sociale della città: Dall’inizio della pandemia, ci siamo organizzati per offrire cibo a tanti, spesso intere famiglie che si sono trovate improvvisamente senza lavoro e risorse. In tutta Italia, ogni settimana offiramo pasti e pacchi spesa a decine di migliaia di famiglie”.

“La lotta al virus, lo abbiamo capito in questi mesi, si fa anche con la solidarietà. E ci ricorda che. come dice papa Francesco, ci si salva solo insieme – si legge nel comunicato – Regaliamo a tutti i più poveri e fragili la gioia del Natale: un pranzo, nei modi che renderà possibile il distanziamento, e un regalo”.

L’obiettivo iniziale sono 30 mila euro, e sulla pagina facebook della raccolta sono specificate tutte le modalità per partecipare a questa gara di solidarietà. Perchè il Natale sia un momento di festa e non di solitudine.