Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, Thorsby illude: il Bologna passa 1-2 risultati fotogallery

Blucerchiati sconfitti in casa, complice un'autorete di Regini

Genova. Passata in vantaggio al 7′ con Thorsby, la Sampdoria si fa raggiungere e superare da un Bologna vivace. Pochi gli spunti in attacco dei blucerchiati, che hanno subito l’iniziativa della squadra di Mihajlovic dopo una buona partenza.

Primo tempo. 4-2-3-1 per il Bologna. 4-1-4-1 per la Sampdoria, con Ekdal davanti alla difesa e Quagliarella unica punta. Partita che comincia con le squadre che si affrontano a viso aperto, con Barrow che dà vivacità alla manovra degli ospiti e Candreva già spina nel fianco dopo neanche un minuto. Dopo un paio di calci d’angolo battuti per parte, al settimo la Sampdoria passa in vantaggio: cross di Candreva, Thorsby salta di testa quasi indisturbato e insacca. Il Bologna ha subito gol per 41 giornate consecutive.

Il Bologna ci prova al 16′ con un diagonale di Palacio deviato in angolo da Audero e sbaglia tutto al 24′ con Orsolini, però in posizione di fuorigioco, che si inserisce tra le linee in area e col destro colpisce la traversa.

La partita èvivace, anche se la Sampdoria, conn un gol di vantaggio, ha perso qualche metro di campo in favore di un Bologna che sfrutta la dinamicità di Palacio, che spazia lungo tutta la linea di attacco.

Su calcio d’angolo a un minuto dal termine del primo tempo il Bologna pareggia grazie a un autorete di Regini: il difensore maldestramente tocca con il sinistro il pallone nell’area piccola sul secondo palo.

Secondo tempo. Si riparte senza cambi e con il Bologna che mantiene il possesso palla del primo tempo e dopo 7 minuti passa in vantaggio: Barrow scatta sulla sinistra, i blucerchiati si fermano protestando per un fuorigioco che non c’è, cross arcuato sul secondo palo e Orsolini beffa di testa sia Audero sia Regini.

La Samp prova a reagire e due minuti dopo sfiora la rete in due occasioni: palla rubata sulla trequarti, Silva verticalizza per Quagliarella che però non centra la porta, costretto al tiro dall’uscita a valanga di Skorupski. Subito dopo ci prova Candreva con un destro dalla distanza respinto dal portiere del Bologna, ci arriva Ekdal, ma la sua conclusione è deviata in angolo.

La Sampdoria non riesce a rendersi pericolosa: entrano Ramirez per Silva e Jankto per un Regini autore di una prestaziomne da dimenticare, ma è il Bologna ad andare vicino al gol con Palacio ben servito da Soriano sul lato in cui la Sampdoria è sguarnita nonostante in quel momento sia in vantaggio di un uomo, con Schouten fermo per infortunio in attesa del cambio: l’argentino, che ha campo aperto sulla sinistra, rientra e trova l’opposizione di Audero sul primo palo.

Durante gli ultimi cambi per il Bologna Ranieri protesta, l’arbitro si avvicina con il cartellino giallo, ma l’allenatore blucerchiato ha ancora qualcosa da dire e viene espulso.

Nei sei minuti di recupero finali è il Bologna a sfiorare il terzo gol in ripartenza: Palacio colpisce il palo pieno con Audero immobile. Il Bologna conquista così la prima vittoria in trasferta.

Sampdoria-Bologna 1-2

Reti: 7′ Thorsby; 44′ aut. Regini; 52′ Orsolini

Sampdoria: Audero, Bereszynski, Yoshida, Colley, Regini (70′ Jankto), Ekdal, Candreva, Thorsby, Silva (66′ Ramirez), Damsgaard, Quagliarella.

A disposizione: Ravaglia, Letica, Rocha, Verre, Askildsen, La Gumina, Gabbiadini, Ferrari, Leris, Prelec.

Allenatore: Ranieri

Bologna: Skorupski, De Silvestri, Danilo, Tomiyatsu, Hickey, Schouten (79′ Medel), Svanberg (69′ Dominguez), Orsolini (86′ Sansone), Soriano, Barrow (86′ Vignato), Palacio.

A disposizione: Da Costa, Denswil, Paz, Sansone, Mbaye, Poli, Medel, Baldursson, Vergani, Ruffo Luci.

Allenatore: Mihajlovic

Arbitro: Marinelli di Tivoli

Ammoniti: Thorsby, Ramirez (S); Hickey, Palacio, Mihajlovic (B)

Espulso: all’86’ Ranieri.