Rider, i sindacati in prefettura: "No al contratto pirata della Ugl" - Genova 24
Lavoro e dignità

Rider, i sindacati in prefettura: “No al contratto pirata della Ugl” fotogallery

Durante l'incontro sono stati ribaditi i concetti espressi in piazza venerdì scorso

Generica

Genova. “No al contratto pirata sui rider siglato da Ugl”. E’ la sintesi dell’incontro che si è svolto stamani in video conferenza tra la Prefettura di Genova e le Segreterie di Cgil Cisl Uil confederali e di categoria.

Dopo la mobilitazione nazionale di venerdì scorso con manifestazioni in diverse città, le motivazioni della protesta sono state rappresentate oggi alla Prefettura “Il contratto sottoscritto lo scorso 15 settembre da Assodelivery e UGL peggiora le condizioni di lavoro dei rider” dichiarano i sindacalisti di Cgil Nidil Filt e Filcams “Anziché maggiori tutele a favore di una categoria già fortemente precaria, il nuovo contratto sancisce la natura autonoma del ciclo fattorino, esaspera il cottimo e si fa beffa delle sentenze dei tribunali e delle leggi che riconoscono il rapporto di lavoro subordinato”.

La situazione è molto grave e delicata: già nel primo lockdown questi lavoratori avevano garantito a migliaia di famiglie di consumare i pasti a casa propria, oggi il tutto potrebbe ripetersi e invece di essere maggiormente tutelati, vengono ancora una volta identificati come lavoratori di serie B.

Più informazioni
leggi anche
Sciopero dei rider, presidio davanti alla prefettura
Protesta
Rider in piazza anche a Genova: “Rischiamo ogni giorno e non abbiamo diritti”
Sciopero dei rider, presidio davanti alla prefettura
Agitazione
Consegne a casa, sciopero nazionale dei rider. L’appello: “Oggi nessun ordine”