Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Recco, comune estende divieto di stazionamento su tutto il territorio, dalla costa alle colline

Confermate anche tutte le prescrizioni approvate in precedenza

Più informazioni su

Recco. Il sindaco di Recco Carlo Gandolfo ha esteso a tutto il territorio comunale il divieto di stazionamento e o assembramento nelle strade e nelle scalinate di accesso alle zone periferiche e collinari della città.

In particolare: il divieto di stazionamento e/o assembramento delle strade e scalinate adiacenti la Chiesa di Megli e sul sagrato antistante la Chiesa stessa; il divieto di stazionamento nella scalinata di collegamento tra Via Liceti ed il piazzale antistante la stazione ferroviaria e nel piazzale stesso;

Viene inoltre confermato: Il divieto di stazionamento nelle scalinate di Salita Maestre Pie; di Salita Priaro sia nel tratto situato nei pressi della stazione ferroviaria che nel tratto adiacente Via Privata Palme; di Salita San Martino e la scalinata “Santa” situata fra l’edificio del Liceo Scientifico “Nicoloso da Recco” e l’ex Ospedale

Il divieto di stazionamento nelle aree circostanti il supermercato CARREFOUR sito in Via IV Novembre e nella Via Romana; Il divieto di assembramento e di accesso nelle aree verdi situate in Piazzale Ricina (detta VALLEVERDE) tranne l’area giochi disciplinata come al punto successivo; Il divieto di assembramento nelle aree giochi situate su tutto il territorio comunale, nelle quali possono accedere soli i minori di anni 12 ed i loro accompagnatori, dalle ore 8.00 alle ore 22.00.