Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nuovi posti letto in spazi inutilizzati del Galliera, M5s: “Fatto quanto chiedevamo da tre anni”

I problemi insormontabili, che fine hanno fatto?, chiedono i pentastellati

Più informazioni su

Genova. Il Movimento 5 Stelle commenta la decisione della Regione e della direzione dell’ospedale Galliera di utilizzare per posti letto, in emergenza covid, gli spazi inutilizzati del padiglione C.
Ecco il comunicato stampa.

“In piena pandemia, a marzo, avevamo ancora una volta chiesto di riattivare il padiglione C dell’ospedale Galliera per accogliere i malati di Covid. Ricordiamo bene la replica dell’ente ospedaliero. “Si rende noto – recitava infatti la nota lanciata dall’ufficio stampa – che il padiglione C è da anni sede di attività ambulatoriale (Terapia antalgica, Ortopedia delle articolazioni, libera professione, Genetica medica, Chirurgia della mano, Oculistica oncologica, Oculistica, Otorinolaringoiatria) oltre che attività di supporto all’assistenza sanitaria diretta come le aule di formazione, la farmacia e la mensa. Il padiglione C dista parecchie centinaia di metri da tutte le diagnostiche, dalle unità di terapia intensiva, dal pronto soccorso, dal blocco operatorio centrale, servizi indispensabili nella gestione di tutti i pazienti, compresi quelli Covid-19 positivi (…) Sarebbe assurdo “disperdere” i pazienti nel padiglione C, logisticamente distante, sottoponendo a rischi elevati pazienti ed operatori”. Oggi, invece, due piani di quel padiglione (il quinto e il sesto) saranno riaperti e ospiteranno 43 posti letto. Un recupero persino veloce: 15 giorni per il quinto piano, una trentina per il sesto”, dichiarano i consiglieri del Gruppo M5S Genova.

“Bene. Era ora. Siamo soddisfatti perché questa è una svolta positiva nell’interesse dei cittadini. Tuttavia, restano alcuni quesiti: come mai non si è fatto prima? Forse perché era una proposta appoggiata dal M5S? Forse perché era “oggetto di una petizione lanciata dal Comitato di Carignano”, reo di essere contrario alla realizzazione del Nuovo Galliera? Temiamo di sì. Quanto dichiarato dalla stessa nota dell’ente ospedaliero è stato poi richiamato ieri, sul Secolo XIX, dal vicepresidente del Cda del Galliera. E poi: i problemi insormontabili, che fine hanno fatto?”, concludono i pentastellati.