Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Luoghi del cuore, Liguria domina la classifica nazionale: al via il rush finale

Ben otto luoghi liguri sono sopra i 2 mila voti: a Genova Villa Durazzo Pallavicino di Pegli e l'oratorio di San Rocco a Struppa

Genova. Il decimo Censimento dei Luoghi del Cuore organizzato dal FAI, Fondo Ambiente Italiano, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, sta per giungere alla conclusione del suo cammino: si possono votare i propri luoghi amati fino al 15 dicembre. Le sei Delegazioni e i sei Gruppi Giovani del FAI della Liguria hanno il piacere di segnalare che ben otto Luoghi del Cuore liguri hanno ottenuto finora più di duemila voti, e che uno di essi si trova attualmente al primo posto della classifica nazionale.

Si tratta della Ferrovia delle Meraviglie Cuneo – Ventimiglia – Nizza, che ha ottenuto finora più di ventitremila voti. La Ferrovia è un bene che il nostro territorio non può permettersi di perdere; le disastose vicende meteorologiche dello scorso 2 ottobre hanno dimostrato quanto questa questa linea, da alcuni non molti anni fa definita “un ramo secco”, sia invece “verdissima” e indispensabile alla vita sociale ed economica delle popolazioni dei territori italiani e francesi che essa attraversa. La sua corsa nel censimento continua a essere sostenuta con grande impegno dai comitati e dai cittadini dei due versanti delle Alpi Liguri attraversati dalla ferrovia, il Ponente ligure e il Cuneese.

Poco più in basso nella classifica, al quinto posto con più di quindicimila voti, c’è la Chiesa di San Michele Arcangelo di Pegazzano a La Spezia, Luogo già premiato nel censimento del 2016 col restauro di due suoi pregevoli altari. Con quasi undicimila voti si piazza al dodicesimo posto della classifica nazionale la Villa Durazzo Pallavicini di Genova Pegli, già premiata nel censimento del 2018 col restauro del Chiosco delle Rose.

Ci piace ricordare inoltre che altri cinque Luoghi del Cuore liguri sono presenti tra quelli che hanno ricevuto finora più di duemila voti. Lo stupendo borgo di Monesteroli (La Spezia) ha già superato i 6600 voti, a Genova Rivarolo troviamo Villa Pallavicini con più di cinquemila voti, il Convento di San Giacomo di Savona ne ha ottenuti finora più di tremila; sono duemilaseicento i voti per il Santuario di N.S. del Deserto a Millesimo (SV) e duemiladuecento quelli per l’Oratorio di San Rocco sull’Acquedotto Storico di Genova.

La Presidente Regionale FAI Liguria, Roberta Cento Croce, dice che “I risultati ottenuti sinora dai Luoghi del Cuore della Liguria sono motivo di grande soddisfazione ma non dobbiamo dare niente per scontato: il censimento è ancora in corso e questa classifica può ancora cambiare. Ho fiducia nell’entusiasmo e nella tenacia dei cttadini liguri, li esorto a sostenere, votare e far votare per tutti i Luoghi delle nostra regione, a partire dalla Ferrovia Cuneo-Ventimiglia-Nizza, la cui importanza supera gli stretti limiti orografici delle valli che attraversa e assume un’importanza interregionale, anzi internazionale”.

Votare e far votare il più possibile il proprio “luogo del cuore” è utile per tre motivi:
-) dopo l’annuncio dei risultati finali, a fronte della presentazione di un progetto concreto verranno assegnati rispettivamente 50.000, 40.000 e 30.000 euro ai primi 3 luoghi classificati e 20.000 euro al bene al primo posto delle classifiche speciali “Italia sopra i 600 metri” e “Luoghi storici della salute”; inoltre al luogo più votato via web sarà destinato un video, storytelling o promozionale, curato dal FAI (N.B. i premi non sono cumulabili);
-) tutti i proprietari – pubblici o non profit – e i portatori di interesse dei luoghi che al termine del censimento avranno ricevuto almeno 2.000 voti potranno accedere al consueto Bando per la selezione degli interventi e presentare alla Fondazione una richiesta di restauro, valorizzazione o istruttoria di cui verrà poi valutata l’idoneità a ricevere i fondi resi disponibili da Intesa Sanpaolo nell’ambito del progetto. Il numero di voti è uno degli otto parametri di valutazione e maggiore è la loro quantità più alto è il punteggio in palio;
-) in molti casi la visibilità ottenuta dai luoghi più votati può portare alla nascita di collaborazioni virtuose tra istituzioni e stakeholder del territorio e stimolare lo stanziamento di ulteriori contributi.

Ricordiamo ancora che si può votare sia online registrandosi a myFAI in modo semplice e veloce sul sito www.iluoghidelcuore.it, sia firmando i moduli cartacei approntati dai vari comitati locali. Si possono votare online tutti i Luoghi presenti nella classifica nazionale e si può anche proporne di nuovi.

Il censimento del FAI è un importante strumento di impegno civile a favore dei beni culturali e paesaggistici italiani, i cui risultati sono tangibili. La partecipazione all’iniziativa permette infatti di cambiare in positivo il presente di alcuni dei luoghi votati, gioielli spesso poco conosciuti e bisognosi di tutela e restauri, e di garantire loro un futuro.