Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Liguria in zona gialla? Toti: “Non escludo misure aggiuntive o valutazioni sulle fasce di rischio”

"Alcune province, soprattutto Genova che per noi pesa molto, hanno un carico ospedaliero molto complesso"

Genova. “La Liguria è in zona gialla ma alcune province, soprattutto Genova che per noi pesa molto, hanno un carico ospedaliero molto complesso. Non escludo che nelle prossime ore si debbano fare valutazioni su misure aggiuntive o sulla collocazione delle regioni” nelle fasce di rischio. A paventare un cambio della situazione è lo stesso presidente Giovanni Toti che già ieri aveva raccontato delle “perplessità” espresse dalla cabina di regia sulla scelta del governo.

“È un gioco di incastri tra i dolori che si provocano al sistema sanitario e al sistema economico – ha detto Toti intervistato in diretta a RaiNews24 -. Ho chiesto di diversificare le decisioni sui territori, il governo ha scelto un metodo tecnico, io avrei preferito un metodo politico dove le Regioni fossero chiamate ad assumersi responsabilità. Nell’insieme, però, è giusto non fare polemiche e non alimentarle”.

Del resto era stato ieri il presidente dell’Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro a spiegare, da un lato, che i dati presi in considerazione sono quelli di due settimane fa, e dall’altro che la Liguria ha ottenuto un “punteggio” ben peggiore di altre regioni nella valutazione della capacità di monitoraggio (qui l’approfondimento).

Dunque tra questa settimana e la prossima lo scenario potrebbe mutare. L’analisi dei dati più aggiornati potrebbe mandare la Liguria in una delle due zone ad alto rischio, facendo scattare le restrizioni sugli spostamenti tra comuni (oltre che il divieto di entrare e uscire dalla regione) e la chiusura totale dei locali (e del commercio, in caso di colore rosso). Altrimenti Toti potrebbe intervenire con un provvedimento ad hoc su Genova, l’area che fa ancora registrare il maggior numero di contagi.