Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Liguria in zona gialla, Toti: “Molti dalla mia cabina di regia hanno manifestato perplessità”

Il presidente sottolinea: "la Liguria da alcune settimane aveva già applicato alcune delle misure previste poi dal dpcm, dal Cts spero ne abbiano tenuto conto"

Genova. “Serve ancora qualche ora per capire quali siano stati i contorni delle scelte fatte, molti dalla mia cabina di regia hanno manifestato alcune perplessità”. Lo ha detto, durante un’intervista a Sky, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti commentando la decisione del governo di avere classificato la Liguria come “zona gialla”. Questo pur sottolineando gli aspetti positivi – lo aveva fatto stamani con un post su Facebook – della situazione rispetto ad altre regioni con limiti più restrittivi.

Sul fatto che molti siano rimasti sorpresi, a più livelli, Toti però ricorda che “la Liguria da alcune settimane aveva già applicato alcune delle misure previste poi dal dpcm, tra cui una sorta di coprifuoco serale, limitazioni specifiche in alcuni quartieri come avvenuto anche alla Spezia, io voglio pensare che il Cts abbia valutato anche questo nella sua decisione”.

Per Toti, comunque, “la situazione non è da sottovalutare, i nostri medici e i nostri ospedali stanno facendo ancora uno sforzo pazzesco, le curve stanno ancora salendo anche se l’Rt è leggermente calato”.

Per il resto, il presidente della Regione, conferma di essere a favore di “scelte diversificate in base ai territori” e contrario a “lockdown generalizzato”. Tuttavia, ha sottolineato, “provo un po’ di imbarazzo perché noi non abbiamo partecipato alla valutazione dei numeri, non saprei come commentare determinate scelte non sapendo quale sia stato il processo decisionale”.