Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’assessore Berrino: “Il bonus bici? Era meglio usare quei soldi per il trasporto pubblico”

Beltrami (Amt Genova): "Ricavi al 40% rispetto a un anno fa, preoccupazione per il 2021"

Genova. “Alla luce di quanto è stato speso per il bonus monopattini e il bonus bici, penso sarebbe stato meglio impiegarlo in via definitiva sul trasporto pubblico locale“. È l’accusa che lancia al governo Gianni Berrino, riconfermato assessore ai trasporti della Regione Liguria, mentre le aziende continuano a fare i conti coi buchi di bilancio causati dall’emergenza coronavirus che ha stroncato le vendite di biglietti e abbonamenti.

“Mi sono sentito anche con le altre Regioni – spiega Berrino -. È emersa la necessità di un ripensamento del trasporto pubblico in Italia con un aumento del fondo nazionale trasporti che è fermo ormai da troppi anni. In un paese che vuole dedicarsi a un futuro con meno inquinamento e meno mezzi privati l’unica soluzione è implementare il trasporto pubblico locale. Parliamo almeno di un miliardo in più”.

La situazione rimane grave anche a Genova, come conferma l’amministratore unico di Amt Marco Beltrami: “Anche nel mese di ottobre abbiamo registrato un po’ meno del 40% dei ricavi nel periodo analogo dell’anno passato. Per il 2020 è prevista una serie di ristori da parte ministeriale che speriamo arrivino”.

Al momento l’azienda assicura che i carichi sono più che dimezzati rispetto a un anno fa (circa il 40% in rapporto) e adesso, dice Beltrami, “la preoccupazione iniziamo ad averla per il 2021, perché ci aspettiamo che i carichi non risalgano ai livelli del 2019. Speriamo ci siano interventi a livello nazionale”.