Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La proposta di Mai (Lega): “Stop nuove aperture di centri commerciali fino a giugno 2021”

Attualmente la legge prevede la sospensione delle domande fino al 31 dicembre 2020

Genova. “Nel luglio scorso la legge regionale numero 16 ha previsto la sospensione temporanea, fino al 31 dicembre 2020, delle domande per nuovi centri commerciali e grandi strutture di vendita in Liguria con lo scopo di essere d’aiuto al commercio di vicinato, duramente colpito dalle conseguenze dell’emergenza coronavirus. Stante l’attuale situazione, ho quindi presentato un ordine del giorno che invita la giunta regionale a prorogare i termini della sospensione temporanea fino al 30 giugno 2021″.

Lo ha annunciato oggi il capogruppo regionale della Lega Stefano Mai).

“Infatti – ha spiegato Mai – le risorse del governo Conte, destinate a ristorare le attività colpite dalla notevole riduzione degli incassi a seguito dei provvedimenti adottati, sono del tutto insufficienti. Inoltre, numerosi piccoli commercianti liguri stanno ancora attendendo il sostegno economico promesso da Roma”

“Nell’auspicio che la situazione di emergenza torni alla normalità, oggi l’ulteriore periodo di sospensione appare indispensabile non soltanto per verificare puntualmente la portata di questo impatto sul commercio di vicinato in Liguria, ma anche per permettere di proseguire il confronto, già avviato dall’assessore regionale Andrea Benveduti, tra grande distribuzione e associazioni di categoria”, ha proseguito il capogruppo leghista.

“In tal senso, si vuole verificare se possono sussistere modelli di coesistenza, dove la grande distribuzione possa divenire strumentalmente utile al mantenimento delle piccole realtà commerciali sul nostro territorio”, ha concluso Mai.