Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova piange la mitica suor Clara Merlo, colonna dell’istituto Maria Ausiliatrice di Marassi

Domani i funerali a Sampierdarena, poi tornerà nella sua Alassio. Aperta una raccolta fondi per tre borse missionarie

Più informazioni su

Genova. Si terranno domani, lunedì 9 novembre, alle ore 11.45 nella parrocchia di San Giovanni Bosco di Sampierdarena i funerali di suor Clara Merlo, scomparsa all’età di 87 anni e colonna portante dell’istituto Maria Ausiliatrice delle Salesiane di Marassi. Dopo la cerimonia funebre a Genova, la salma farà rientro ad Alassio alle 15, dove la religiosa è rimasta fino al 1996.

“Fino a pochissimo tempo fa era sempre davanti al cancellone della scuola a ricevere i bimbi – la ricorda David Gamberini sul gruppo Facebook Sei di Marassi se… – altri ancora perché fino all’ultimo ha avuto a cuore e si è occupata della Pgs. Suor Clara era una matta, un personaggio da fumetto, un personaggio che sprizzava il bene da tutti i pori. Era quella che potevi incontrare anche dieci volte al giorno e ti salutava sempre con un ciao gioioso come se non ti vedesse da tempo. Come ha detto qualcuno, andare in macchina con suor Clara era un atto di fede. Eppure tutti a Marassi abbiamo notato per una volta nella vita quella suorina pimpante al volante. Oggi donate un sorriso per lei e non una lacrima, perché lei ha sempre lottato per dare sorrisi a tutti. Ciao Sister”.

Prima della tumulazione, al cimitero ci sarà un momento di preghiera, nel rispetto delle disposizioni anti-Covid. La messa di settima sarà celebrata sabato 14 novembre alle ore 17.30, presso la parrocchia di Sant’Ambrogio ad Alassio.

“Carissima suor Clara, rimani e rimarrai per sempre ad Alassio, in primis nei nostri cuori che hai amato tanto, come hai amato la nostra città e tutti i giovani che hai conosciuto. Ritorni ad Alassio, come non avremmo voluto, ma ora le tue spoglie saranno da qui all’eternità per sempre con noi, nel nostro cimitero” ricorda l’istituto Maria Ausiliatrice delle Salesiane del Don Bosco.

È stata aperta una raccolta fondi per istituire tre borse missionarie in sua memoria, una per una famiglia del territorio, una per la casa per i neonati abbandonati in attesa di adozione di Genova Quezzi “Abbraccio Don Orione”, e una per i bambini più poveri di Dindigul (India), accolti dalle Figlie di Maria Ausiliatrice.

Chi desiderasse partecipare può versare il suo contributo sul conto corrente bancario IBAN IT96Z0301503200000003678000 intestato a Unione Exallieve/i delle Figlie di Maria Ausiliatrice, oppure a Rosanna Iebole o Gabriella Torretta Valdora. I promotori chiedono di inserire nella causale anche indirizzo postale o mail di chi dona per poter dare il resoconto della raccolta”.

“Le ex allieve/i delle Figlie di Maria Ausiliatrice insieme alle società sportive PGS Pallavolo e Basket, avanzeranno la richiesta all’amministrazione comunale di intitolare il nuovo campetto polivalente adiacente al Palalassio al tuo nome, così che anche le future generazioni di giovani conosceranno chi eri e li aiuterai ancora a crescere vegliando su di loro! Alassio ti ha voluto e ti vorrà sempre bene… Non ti dimenticherà mai!”, conclude l’istituto Maria Ausiliatrice delle Salesiane del Don Bosco.