Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa, Maran non ci sta: “Noi sconfitti per una questione di centimetri, risultato bugiardo” risultati

La sconfitta odierna non è stata ben digerita dal tecnico, consapevole della prestazione non inferiore dei suoi rispetto agli avversari

Udine. Oggi il Genoa nel match delle ore 18 disputato alla Dacia Arena contro l’Udinese ha subito un brusco stop, epilogo complicato da accettare anche a causa della posizione in classifica della compagine ligure.

La graduatoria al momento vede infatti i rossoblù al penultimo posto, piazzamento davvero beffardo per una formazione che aveva iniziato il campionato addirittura strapazzando il neopromosso Crotone.

I problemi visti negli anni scorsi sembrano non essere stati risolti e la tifoseria sta iniziando a spazientirsi, puntando il dito contro il solito presidente Preziosi (ormai si sa, il rapporto tra le parti chiamate in causa non è idilliaco).

Nel post partita è stato Maran a provare a calmare gli animi, senza però risparmiare qualche frase al vetriolo nei confronti degli avversari. L’allenatore dei rossoblù si è dimostrato consapevole in merito alle difficoltà della sua squadra, sottolineando però il risultato bugiardo con cui è terminata questa sfida pomeridiana.

”Il Genoa non meritava di uscire sconfitto da questo campo”, così ha esordito l’ex tecnico del Cagliari, che poi ha aggiunto: “Dispiace perché la prestazione c’è stata, purtroppo abbiamo pagato più del dovuto il gol subito”.

Nel secondo tempo abbiamo creato molto, purtroppo però non abbiamo trovato il pareggio sperato; – ha continuato il mister – dovremo continuare a lavorare partendo dalla prestazione offerta oggi, ma sicuramente il risultato ci infastidisce”.

Maran incalzato sul tema ha poi sottolineato come la sua squadra abbia continuato a cercare la rete fino all’ultimo, facendo poi un appello ai suoi: “Il morale basso non deve prevalere sul resto,  il fatto di aver lottato fino alla termine del match è sicuramente un segnale positivo”.

Successivamente è stato affrontato il tema dei singoli giocatori, con l’allenatore che si è soffermato a parlare delle condizioni di Sturaro definite buone (da ricordare che oggi c’è stato il suo ritorno in campo post infortunio) e Biraschi (difensore al quale è uscita la spalla durante il match odierno).

Infine il tecnico ha definito come un’opportunità l’impegno di giovedì in Coppa Italia contro la Sampdoria, secondo round stagionale del derby di Genova: “Sarà una maniera per migliorarci, mettendoci alle spalle un periodo difficile“ ha concluso Maran.

L’appuntamento allora sarà proprio giovedì pomeriggio, con lo stadio Ferraris che sarà la cornice dell’affascinante derby della Lanterna. Entrambe le compagini hanno perso in questa ottava giornata di Serie A ed andranno alla ricerca del riscatto, motivo in più per cerchiasi in rosso la data sul calendario: ne vedremo delle belle.