Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

FIGC, proroga della sospensione per il Settore Giovanile e Scolastico

Lo speciale del Ct Vaniglia

Più informazioni su

Il Presidente del SGS Vito Tisci, attraverso il Comunicato Ufficiale numero 46 emesso il 12 Novembre 2020, con riferimento al precedente Comunicato Ufficiale n° 42/Campionati Giovanili del 27 ottobre u.s. con il quale si sospendevano le gare in programma dal 31 ottobre u.s. al 24 novembre p.v. dei Campionati Nazionali Under 18, Under 17, Under 16 e Under 15 riservati alle società di Serie A e B, Under 17, Under 16 e Under 15 riservati alle società di Serie C, Under 17 e Under 15 Femminile, Under 14 Pro e Under 13 Pro;

– Visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 3 novembre u.s. contenente nuove misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19;
– considerato l’incremento del numero di contagi anche tra i tesserati del Settore Giovanile e Scolastico;
– considerato che per un numero rilevante di società persiste a tutt’oggi l’impossibilità di svolgere la propria attività di allenamento settimanale a causa dei contagi tra tesserati e per l’impossibilità di utilizzare gli impianti sportivi;
– ritenuto necessario, al fine di assicurare la tutela della salute di tutti i tesserati impegnati nei Campionati Giovanili Nazionali organizzati dal Settore Giovanile e Scolastico, prorogare la sospensione di tali campionati per tutto il periodo di vigenza del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 3 novembre u.s.;

tutto ciò premesso, sentiti i Vice Presidenti
dispone
la sospensione fino al 3 dicembre 2020 delle gare in programma dei Campionati Nazionali Under 18, Under 17, Under 16 e Under 15 riservati alle società di Serie A e B, Under 17, Under 16 e Under 15 riservati alle società di Serie C, Under 17 e Under 15 Femminile, Under 14 Pro e Under 13 Pro, confermando nel contempo la possibilità per le società di effettuare, ove consentito, le sedute di allenamento nel rispetto delle indicazioni previste dai protocolli federali vigenti.