Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Depositi costieri, M5s a Tursi: “La delibera di giunta si rivela una prova senza progettualità”

I consiglieri pentastellati hanno presentato una mozione che risale al 2018 sul coinvolgimento della popolazione nei processi decisionali relativi a Superba e Carmagnani

Genova. “Sul dislocamento dei depositi costieri, non abbiamo altro che una delibera approvata in Consiglio a suon di maggioranza senza la partecipazione di nessuna delle voci esterne alla compagine di Bucci. Ma quel che è peggio, senza il doveroso coinvolgimento di cittadini e comitati delegati, che sono le voci pulsanti dei quartieri chiamati in causa. Eppure, è innegabile che il trasloco dei depositi di Carmagnani e Superba riguardi innanzitutto i genovesi, giustamente preoccupati per la loro salute e il loro futuro. Oggi, abbiamo chiesto alla Giunta comunale se intende andare avanti su questa strada e se intende coinvolgere la cittadinanza”, chiede il consigliere M5S Fabio Ceraudo.

“La risposta dell’assessore competente non ci ha soddisfatto – continua Ceraudo -. Dalle sue parole, è evidente che qui manca un progetto. O, qualora ci fosse, che manca un’esposizione dello stesso in grado coinvolgere i tre Municipi interessati e i comitati delegati. Dunque, la delibera votata non ha portato a nulla, se non l’intenzione di dislocare i depositi in contesto abitativo senza però le dovute certezze in materia di sicurezza. Urge a questo punto indire nuove Commissioni, possibilmente a cadenza costante, affinché il problema possa essere risolto definitivamente anche nell’interesse delle aree di Multedo e Fegino, che continuano subire quella servitù”.

In merito, il consigliere Stefano Giordano fa sapere: “I depositi petroliferi esistenti nell’area genovese di Multedo e Fegino subiscono da troppi anni questa servitù, producendo continue emissioni odorigene che limitano fortemente da anni la qualità della vita dei residenti nelle zone limitrofe. Abbiamo l’obbligo morale di affrontare queste criticità note da tempo e per le quali le amministrazioni passate e presente non fornisce soluzioni. In merito, abbiamo presentato una mozione che impegna il Sindaco e la Giunta a istituire un tavolo di lavoro con Arpal Asl, uffici competenti della Città Metropolitane e del Comune di Genova al fine di predisporre un protocollo per dare attuazione a quanto previsto in relazione alla gestione dei depositi petroliferi nelle aree di Multedo e Fegino”.

“La maggioranza, respingendo la nostra mozione, conferma ancora una volta la propria miopia: manca nuovamente all’appello la volontà di affrontare le problematiche cittadine con un doveroso percorso corale e partecipativo”, conclude Giordano.