Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, verso il record di ricoveri: al San Martino 24 posti letto in più grazie alla Croce Rossa

Mai così tanti pazienti Covid in ospedale dall'inizio dell'emergenza, Regione pronta ad attivare nuovi spazi nelle rsa per le complessità di cura medio-basse

Genova. E’ quasi scontato che con il bollettino di oggi la Liguria raggiungerà il suo record di persone malate di Covid e ospedalizzate: ieri erano 1312, il record di fine marzo era 1332, quando però i pazienti in terapia intensiva erano 179 contro i 76 di oggi. Quel giorno i morti registrati erano stati 31, ieri 29.

Ci si avvicina, insomma, alla soglia massima della fase 5 sanitaria – già scattata per l’area metropolitana genovese – e che, come ha spiegato il presidente della Regione Liguria, ricaverà circa 600 posti letto aggiuntivi da reparti o intere strutture sociosanitarie, come rsa, o altre strutture private (nei giorni già iniziati i primi trasferimenti verso le asl 1 e 2).

Da lunedì intanto nel piazzale davanti al pronto soccorso del policlinico San Martino sarà allestito un compound, ovvero una struttura mobile, della Croce Rossa. Il montaggio avverrà in questi giorni. Si realizzeranno 24 posti letto per dare un po’ di respiro all’emergency room e velocizzare le attese di pazienti e ambulanze. Sempre da lunedì sarà attivato presso i pronto soccorso della città personale della protezione civile per distribuire acqua e altri generi di conforto.

Inoltre, se neppure quei posti dovessero bastare, c’è il progetto di altri 150 posti all’interno del padiglione blu della fiera di Genova, ma non prima di un mese. “È in piedi tutto ma in questo momento l’ospedale alla Fiera non è la priorità – sottolinea Giovani Toti – Abbiamo un modulo di Croce Rossa che sta arrivando al San Martino e consentirà di avere 24 posti attrezzati in più, al Galliera si sta lavorando per mettere in funzione in 15 giorni parte del blocco C, stiamo lavorando sul terzo piano dell’ospedale di Rapallo che può ospitare altri 70 malati. Credo che per ora l’offerta di posti letto sia sufficiente per la domanda. Dipenderà dalla curva e dalle dimissioni, ma riteniamo di avere un confronto piuttosto lungo”.