Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, Toti propone la zona bianca: “Dati in miglioramento, valutare apertura locali anche alla sera”

Oggi la conferenza delle Regioni si riunisce per elaborare una serie di proposte, domani incontro con il governo per il contenuto del dpcm

Più informazioni su

Genova. Nuova riunione tra le Regioni e il governo, con il ministro Boccia, domani per capire quali saranno le norme del prossimo dpcm. Ma prima la conferenza delle Regioni, il cui vicepresidente è il governatore ligure Giovanni Toti, si incontrerà – oggi – per elaborare e formulare alcune proposte all’esecutivo in vista del periodo delle festività.

Si va dai ristoranti alle piste da sci passando per i coprifuoco e le messe di Natale: saranno diversi i punti da affrontare. E si capirà solo oggi se il governo, come sembra, proseguirà con una linea inflessibile per evitare il rischio di una terza ondata di contagi o se oppure ci saranno alcuni spiragli.

“Ho proposto di mantenere la diversificazione tra i territori che più stanno soffrendo e quelli che, invece, stanno uscendo dalle difficoltà legate alla pandemia – ha detto il presidente della Regione Toti – in cui ci può essere un po’ più di libertà, magari anche prevedendo una zona ‘bianca’ dove, se l’andamento della pandemia lo consente, bar e ristoranti possano rimanere aperti anche la sera“.

“Occorre certamente prudenza e non è escluso che poi, tra gennaio e febbraio, occorrerà magari fare qualche sacrificio in più, ma le giornate delle festività natalizie sono cruciali per la nostra economia, per i nostri produttori, per il settore agroalimentare, per i rapporti sociali e per le nostre tradizioni“, continua Toti.

A confortare la teoria del governatore i dati sull’epidemia: “Si conferma la discesa costante e omogenea, a Genova si registra il dato migliore in assoluto degli ultimi mesi, con soli 208 nuovi positivi. Diminuiscono i pazienti ricoverati e, cosa più importante, calano anche i pazienti in terapia intensiva. Il nostro auspicio – sottolinea Toti – è che dalla prossima settimana ci possa essere una svolta anche nella curva dei decessi: è quello per cui lavoriamo senza sosta e per cui chiedo a tutti di rispettare in modo rigoroso le regole per contenere i contagi”.

Le Regioni esprimono una posizione di gran buon senso come hanno fatto fino ad oggi – ha ribadito stamani Toti in diretta al programma tv Coffee Break – Nessuno vuole gente che fa trenini e balla ai veglioni, semplicemente chiediamo di tenere conto della situazione dei territori”.