Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, Toti: “Gli over 75 siano i primi a ricevere il vaccino, non perdiamo tempo”

L'annuncio di Arcuri: "Prime dosi a gennaio". Il presidente ligure: "Serve un piano immediato"

Più informazioni su

Genova. “Proteggiamo gli over 75 dal contagio in tutti i modi, per questo chiediamo a gran voce che siano i primi a essere vaccinati“. Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Giovanni Toti dopo l’annuncio da parte del commissario all’emergenza coronavirus Domenico Arcuri che le prime dosi arriveranno in Italia a gennaio.

Arcuri ha precisato che il meccanismo di distribuzione sarà centralizzato e non su base regionale. “Confidiamo di poter vaccinare i primi italiani alla fine di gennaio”, ha detto Arcuri. A ricevere subito le dosi saranno un milione e 700mila cittadini, che saranno scelti in base ad una serie di categorie individuate in funzione della loro “fragilità e potenziale esposizione al virus“. Dunque davanti alla fila ci saranno, com’era prevedibile, le persone che negli ospedali lavorano in prima linea sul fronte della lotta al virus, ma anche gli anziani e i fragili. In coda i più giovani.

“Come Regione daremo tutta la collaborazione, infatti stiamo già lavorando con la nostra sanità per non farci cogliere impreparati, per esempio sulla conservazione del vaccino, ma serve un piano immediato. Non possiamo rimanere indietro in una partita così delicata”, scrive Toti”.

“Bisogna garantire la precedenza agli operatori sanitari e in particolar modo agli anziani che, come sostengo da giorni, restano le categorie più a rischio, come dimostra tristemente ogni giorno il bollettino delle vittime”, concluda Toti ricordando che “la media delle persone decedute a ottobre in Liguria è di 82,6 anni”.