Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coppa Italia, l’Entella cede 2-0 al Torino guidato dal chiavarese Conti fotogallery

I biancocelesti escono dalla competizione; ora testa al campionato

Torino. A poco più di ventiquattro ore dall’arrivo del nuovo tecnico Vincenzo Vivarini, la Virtus Entella è subito chiamata a tornare in campo. I chiavaresi sono ospiti del Torino per i sedicesimi di finale di Coppa Italia, che si disputano in gara secca.

Nei turni precedenti, i biancocelesti hanno sconfitto per 3-1 l’AlbinoLeffe, squadra di Serie C, e per 2-1 il Pisa, pari categoria. Sono, fino ad ora, le due sole vittorie stagionali.

Oggi la formazione avversaria è una compagine di Serie A, seppur in difficoltà, dato che i granata sono terzultimi in classifica insieme al Genoa. L’Entella, in campionato, è anch’essa terzultima e l’impegno di oggi ha il sapore di un allenamento senza obbligo di risultato, dovendosi concentrare sull’obiettivo salvezza.

Tra gli assenti, in quanto ancora positivo al Covid, nel club granata c’è anche mister Marco Giampaolo, che sarà costretto quindi a guardarsi il match da casa. Al suo posto, come accaduto nell’ultima partita di campionato contro l’Inter, ci sarà Francesco “Cecco” Conti. Un chiavarese sulla panchina granata, nella sfida contro l’Entella. Il vice di Giampaolo, tra l’altro, è anche un ex della gara, avendo vestito la maglia biancoceleste durante i primi passi della sua carriera da giocatore.

Padroni di casa in campo con un 3-5-2 con Milinkovic-Savic; Izzo, Buongiorno, Rodriguez; Edera, Meité (cap.), Segre, Linetty, Murru; Bonazzoli, Zaza.

A disposizione ci sono Sirigu, Rosati, Lyanco, Bremer, Ansaldi, Singo, Millico, Nkoulou, Vianni, Rincon, Kryeziu.

La squadra ligure si schiera con un 4-3-1-2 con Russo; Coppolaro, Pellizzer (cap.), Chiosa, Bonini; Crimi, Toscano, Cardoselli; Morosini; Mancosu, De Luca.

In panchina ci sono Paroni, Borra, De Santis, Currarino, Poli, Mazzocco, Brunori Sandri, Settembrini, Meazzi, Petrovic, Koutsoupias, Schenetti.

Arbitra Daniele Paterna della sezione di Teramo, assistito da Andrea Tardino (Milano) e Daisuke Emanuele Yoshikawa (Roma 1). Quarto uomo Davide Ghersini (Genova).

Entrambe le squadre presentano molti giovani in campo, sia per le numerose assenze sia per le scelte degli allenatori che tengono a riposo alcuni elementi.

Viene osservato un minuto di silenzio in memoria di Diego Armando Maradona.

Torino in maglia e calzettoni granata, calzoncini bianchi; Entella in maglia a strisce biancocelesti, calzoncini neri, calzettoni bianchi.

Al 4° Bonini mette in angolo un cross di Linetty.

Al 6° Edera prova il sinistro dalla distanza: sul fondo. Si gioca a ritmi bassi, tuttavia entrambe le squadre abbozzato un pressing offensivo.

Al 14° Toscano da terra intercetta un pallone con la mano sinistra: ammonito.

Al 16° destro rasoterra dalla lunga distanza di Meité, fuori di poco.

Al 20° Zaza guadagna una punizione da posizione centrale. La calcia Rodriguez: il suo destro è diretto nel sette alla destra di Russo, che è rapido a spostarsi e poi saltare per sventare, deviando in angolo con una mano.

Al 27° cartellino giallo a Crimi per aver trattenuto Bonazzoli.

Torino in vantaggio al 28°: Murru riceve palla sulla linea di centrocampo, sul lato sinistro. Alza la testa e con un lancio perfetto serve Zaza che riceve, avanza di qualche passo e, a tu per tu con Russo, lo infila col piatto sinistro. 1 a 0.

Al 30° azione in velocità dei locali: tacco di Bonazzoli che lancia Zaza, bravo ad evitare gli interventi dei difensori ospiti e poi a servire in mezzo all’area  lo stesso Bonazzoli che in due tempi riesce a scaraventare in rete. 2 a 0.

Si fa male Chiosa, al suo posto al 32° entra Poli.

Al 37° corner per i granata, nulla di fatto.

Al 38° Coppolaro crossa dalla destra, Mancosu in tuffo di testa prolunga per De Luca che sul secondo palo insacca. Guardalinee con la bandierina alzata a segnalare fuorigioco, gol annullato.

Al 41° Morosini conquista una punizione sulla destra. Toscano mette in mezzo, il portiere allontana coi pugni, poi c’è un batti e ribatti ma nulla di fatto.

Dopo un minuto di recupero si va al riposo. Torino in vantaggio 2 a 0.

Secondo tempo. Ci sono altri due cambi nell’Entella: dentro Petrovic e Schenetti, fuori Mancosu e Morosini.

Al 3° punizione calciata da Edera, blocca Russo.

Al 5° respinta corta della difesa ospite dopo un tiro di Bonazzoli, dal limite dell’area Linetty prova a piazzarla sul palo lungo col destro, a lato di poco.

Al 7° Edera riceve sulla destra, si accentra e fa partire il sinistro: fuori.

All’8° Petrovic chiama alla parata Milinkovic-Savic.

Al 16° Brunori Sandri prende il posto di De Luca. Tra i granata dentro al 17° Rincon e Ansaldi, escono Meité e Linetty.

Russo, dopo uno scontro per uscire su Zaza, resta a terra e viene medicato. Si riprende, poco dopo è Bonazzoli a necessitare delle medicazioni.

Nel Torino al 29° Millico e Bremer sostituiscono Zaza e Izzo.

Petrovic e Brunori provano la conclusione in area, entrambe ribattute.

Al 33° cross di Ansaldi, in area piccola Bonazzoli prova la sforbiciata ma non impatta bene il pallone.

Al 36° in campo Mazzocco al posto di Bonini.

Tanto possesso palla per i chiavaresi, ma i locali non concedono spazi. Al 45° destro di Brunori, para a terra Milinkovic-Savic.

Tre minuti di recupero. Al 46° entra Horvath per Segre.

Finisce 2 a 0 per il Torino, che passa il turno e negli ottavi di finale, a gennaio, affronterà il Milan.

L’Entella, che fino ad oggi ha svolto un solo allenamento col nuovo tecnico Vivarini, giocherà il prossimo incontro lunedì 30 novembre alle ore 21, a Chiavari con la Spal.

Foto tratte dai siti ufficiali di Torino FC e Virtus Entella.