Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Contro i trafficanti di armi”: busta con bossolo inviata all’agenzia marittima Delta

Più informazioni su

Genova. Una busta con un bossolo è stata recapitata ieri pomeriggio alla sede dell’agenzia marittima Delta. Insieme al bossolo calibro 12 – una cartuccia di un fucile da caccia per intendersi – anche un biglietto con scritto “Contro i trafficanti di armi”.

Sull’episodio indaga la Digos che è stata avvertita dall’azienda non appena ricevuta la busta.

L’agenzia marittima Delta era stata fino a qualche mese fa bersaglio di polemiche da parte degli antimilitaristi perché ha tra i suoi clienti la compagnia saudita Bahri, le cui navi attraccano mensilmente a Genova e sono note a Genova ma non solo come le ’navi delle armi’.

La protesta degli antimilitaristi genovesi contro la flotta Bahri era cominciata nel maggio del 2019 con un presidio in porto a Genova che aveva impedito l’imbarco di due generatori destinati alla guardia civile saudita, impiegata nella guerra in Yemen. In altre occasioni nella plancia delle Bahri sono stati fotografati carri armati e altro materiale bellico.

Erano seguite altre manifestazioni nei mesi successivi e poco meno di un anno fa la sede della Delta era stata oggetto di un atto vandalico con la porta sigillata e ricoperta di scritte contro la guerra.