Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Conoravirus, firmato accordo tra Regione/Alisa con Anpas, Cipas e Cri su quote aggiuntive emergenza

Prevede la corresponsione di una quota di rimborso straordinario a fronte del grande impegno che grava su società, volontari e dipendenti

Più informazioni su

Genova. È stato firmato oggi pomeriggio l’accordo tra Regione Liguria, Alisa e i rappresentanti di Anpas, Cipas e Croce Rossa a sostegno delle pubbliche assistenze e della Cri per l’adeguamento della convenzione sui servizi di trasporto e soccorso sanitario e le misure straordinarie legate all’emergenza Covid-19.

“Sono soddisfatto perché, dopo un lungo confronto – ha affermato il presidente Toti – quello di oggi è un punto fermo importante per proseguire in futuro il dialogo e la collaborazione con le pubbliche assistenze, che sono parte integrante del nostro sistema sanitario regionale. Credo che questo accordo riconosca il grande impegno che le nostre pubbliche assistenze e tutti i loro volontari stanno dimostrando per far fronte alla pandemia. Questo è lo spirito giusto, insieme possiamo farcela”.

L’accordo riguarda la definizione di quote aggiuntive per le pubbliche assistenze in relazione ai servizi svolti durante la fase emergenziale.

L’intesa, raggiunta per il primo semestre 2020 e in modo omogeneo su tutto il territorio regionale, prevede la corresponsione di una quota di rimborso straordinario a fronte del grande impegno che in periodo di emergenza Covid è gravato e continua a gravare sulle Pubbliche Assistenze.

In occasione della sottoscrizione dell’accordo sono stati rimodulati, in modo soddisfacente per le parti, le quote relative alle attività erogate in emergenza-urgenza a fronte del maggiore impegno organizzativo messo in atto durante la fase pandemica.

Inoltre, è stato ribadito sia l’impegno da parte del Sistema sanitario regionale a distribuire alle Pubbliche assistenze dispositivi di protezione individuale sia l’impegno a rappresentare alla Protezione civile nazionale i maggiori costi sostenuti in termini di logistica e organizzazione per far fronte all’emergenza Covid-19.

Hanno sottoscritto l’accordo il presidente Giovanni Toti, il commissario di Alisa Walter Locatelli, i presidenti di Anpas Lorenzo Risso, Cipas Giuseppe Coniglio e della Croce Rossa Maurizio Biancaterra, oltre al direttore del dipartimento Salute e servizi sociali di Regione Francesco Quaglia.