Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Caso Morra, il M5S regionale si schiera con il senatore di origini liguri: “Censurato dalla Rai”

"In Italia sappiamo quello che può succedere a chi persegue con coraggio e determinazione la lotta alla mafia"

Più informazioni su

Liguria. “Dalla Liguria, terra di origine di Nicola Morra, luogo che conosce gli effetti della ‘ndrangheta calabrese, che ha visto diversi comuni sciolti per mafia, da qui i portavoce M5S della Liguria non hanno dubbi nell’affiancare e sostenere Nicola Morra”. Così, in una nota, i portavoce del M5S Liguria e Genova.

“Troviamo indegno che la RAI – spiegano i pentastellati – l’azienda televisiva di Stato, abbia negato spazio nel proprio programma di prima serata, di fatto censurandolo, a un senatore e presidente della Commissione antimafia. Nella storia del nostro paese abbiamo purtroppo toccato con mano cosa può succedere a chi persegue con coraggio e determinazione il contrasto alla mafia. Per questo stiamo con Morra. Lo appoggiamo nel prendere le distanze da partiti ipocriti che strumentalmente lo attaccano per un giusto richiamo nella sostanza a farsi elettori consapevoli al fine di contrapporsi alla mafia”.

“Attacchi che provengono da partiti che contano nelle loro fila indagati e condannati per mafia, come il presidente del consiglio della regione Calabria arrestato e indagato per concorso esterno in associazione mafiosa, gettando, loro sì, nel fango la nostra nazione davanti agli occhi del mondo. Stiamo con Morra perché è persona specchiata. Il MoVimento 5 Stelle Liguria e Genova dice senza se, senza ma, senza dubbi #IoStoConMorra’”concludono.