Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bolzaneto, stop alla raccolta imballaggi presso il mercato: strade invase della cassette foto

I sindacati chiedono "una proroga dell'attività chiusa per rivedere il progetto, garantendo il futuro dei lavoratori"

Genova. Buona la prima? Non proprio. Oggi è il primo giorno del nuovo servizio di raccolta e smaltimento degli imballaggi degli ortofrutta, ma qualcosa non ha funzionato: le strade e i parcheggi di Bolzaneto sono stati letteralmente invasi dal centinaia di cassette abbandonate alla bene e meglio da decine di fruttivendoli, spiazzati dalle nuove procedure.

Ma cosa è successo? Con la chiusura dello spazio di raccolta interna al mercato, dove tutti gli operatori del settore conferivano le cassette intanto che andavano a fare rifornimento della merce, la raccolta degli imballaggi è gestita “porta a porta” da Amiu, e quindi da oggi non è più possibile entrare nel mercato ortofrutticolo di Bolzaneto con gli imballaggi vuoti.

Da qui il caos di questa mattina: moltissimi fruttivendoli, spiazzati da questa novità, forse per mancata comunicazione, forse perchè nei fatti la raccolta porta a porta è iniziata fisicamente oggi, si sono trovati alle porte del mercato con camion e furgoni pieni di imballaggi, impossibilitati a depositarli, come al solito, nel piazzale preposto. Per non tornare al negozio con un carico di cassette vuote, in molti, praticamente tutti, hanno semplicemente lasciato gli imballaggi alla meno peggio nelle strade limitrofe al mercato.

“Un’operazione frettolosa e che ha fatto solo danni – scrive l’Usb dei lavoratori oggi senza lavoro, e che precedentemente si occupavano del servizio di smaltimento interno – questo è progetto confuso, dal quale deriva una situazione incerta per i lavoratori e degli evidenti disservizi. Per questo chiediamo una proroga della attività della piattaforma ecologica, in modo da dare tempo alla costruzione di un progetto serio e che desse prospettiva occupazionale seria e concreta ai Lavoratori. Oggi è stata una farsa: i lavoratori a casa, e migliaia di cassette sversate in strada“.

Da Amiu arrivano le precisazioni: la decisione di rimodulare il servizio arrivando alla raccolta porta a porta dei 440 esercizi commerciali interessati è finalizzata ad una maggiore efficacia nella gestione di questo genere di rifiuti. E se questa mattina si sono riscontrate qualche difficoltà, “il piazzale era accessibile – ci fanno sapere – la raccolta è iniziata in questa giornata, e i risultati li vedremo già da domani, con un fisiologico assestamento dei nuovi meccanismi”.