Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Amt, da metà novembre bus elettrici sulla linea 44: avanti tutta con la “rivoluzione green” foto

Beltrami: "Entro il 2021 avremo una flotta di 64 mezzi completamente elettrici"

Più informazioni su

Genova. Sono stati presentati questa mattina i nuovi bus elettrici Irizar da 10,8 metri – mostrati in anteprima da Genova24 – che a partire da lunedì 16 novembre presteranno servizio sulla linea 44 Borgoratti-De Ferrari. Dopo le linee collinari di Nervi sarà il debutto in centro per le vetture a zero emissioni che gradualmente sostituiranno l’intera flotta cittadina.

“Ci aspettiamo di arrivare a metà 2021 con una flotta di 64 mezzi full electric che rappresenteranno la flotta più consistente in Italia”, spiega l’amministratore unico di Amt Marco Beltrami (in realtà Milano ne ha già 25 e a inizio 2020 ha bandito una gara per averne altri 250). “Stiamo lavorando per un secondo polo elettrico alla rimessa di Cornigliano, dove verranno ospitati altri mezzi”. In arrivo ci sono altri 10 bus di piccole dimensioni per le collinari del Ponente e, l’anno prossimo, ben 30 mezzi da 12 metri da impiegare anche questi sui quartieri occidentali della città.

“Grazie al motore completamente elettrico migliorerà anche la vivibilità di quei quartieri dal punto di vista del rumore”, osserva l’assessore alla mobilità Matteo Campora che ricorda anche i 145 filobus previsti nel piano dei quattro assi di forza finanziato dal governo con 470 milioni e per il quale è ancora in corso il bando di progettazione definitiva (i termini sono stati prorogati a dicembre).

I nuovi bus hanno un’autonomia compresa tra i 200 e i 250 chilometri, si ricaricano di notte in rimessa e sono dotati delle più moderne tecnologie a bordo tra cui un impianto di riscaldamento e condizionamento dell’aria per l’inverno e per l’estate e soprattutto un conta-passeggeri integrato nelle telecamere di sorveglianza: “In questi tempi ci sarà particolarmente utile per monitorare l’affollamento dei mezzi”, ricorda Beltrami.

I veicoli hanno 5 pacchi batterie agli ioni di litio, tutti alloggiati sul tetto, hanno un peso di 3150 kg, una potenza totale di 375 kWh nominali ed un sistema di ricarica notturna in rimessa (over night charging). Questi veicoli possiedono un unico motore elettrico di marca Siemens AG-1DB2016-OND06 con potenza massima di 240 KW e coppia massima di 2600 Nm.

I bus appena acquistati hanno infatti una capienza nominale di 80 persone che scenderà a 40 per gli effetti del nuovo Dpcm che dimezza la possibilità di riempire le vetture.