Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Una Sampdoria perfetta batte 3-1 l’Atalanta a Bergamo risultati

Ranieri “bestia nera” di Gasperini… la Samp sbanca il Gewiss Stadium

Bergamo. Panchine ricche da ambo le parti, visto che Gasperini non fa partire, fra gli undici titolari, fior di giocatori, quali Toloi, Romero, Gosens, Hateboer, Freuler, Malinovskyi, Miranchuk, Muriel, Zapata e che pure Ranieri punta a dare la svolta alla partita nella seconda frazione di gioco, con gli inserimenti, studiati a tavolino, di Keita, Silva, Verre, seduti all’inizio in panca con Omar Colley (cui il mister continua a preferire Tonelli), mentre Candreva si accomoda prudenzialmente in tribuna.

Ecco, dunque, le formazioni, pronte a scendere in campo al Gewiss Stadium, agli ordini del direttore di gara Calvarese, assistito dal duo Muto/Peretti, assieme al quarto ufficiale Volpi ed agli addetti al VAR, Banti e Tegoni:

Atalanta (3-4-1-2): Sportiello; Sutalo, Palomino, Djimsiti; Depaoli, De Roon, Pasalic, Mojica; Gomez; Iličić, Lammers.

A disposizione: Radunovic, Rossi, Toloi, Gosens, Romero, Hateboer, Freuler, Malinovskyi, Pessina, Miranchuk, Muriel, Zapata.

Sampdoria (4-4-1-1): Audero; Bereszyński, Tonelli, Yoshida, Augello; Jankto, Thorsby, Ekdal, Damsgaard; Ramírez; Quagliarella.

A disposizione: Letica, Ravaglia, Colley, Ferrari, Regini, Candreva, Léris, Askildsen, Silva,  Verre, Keita, La Gumina, Prelec.

Forte curiosità di vedere all’opera Lammers, a lungo nel mirino della Sampdoria nelle ultime sezioni di calciomercat0; si parte con la Samp in biancocerchiato e l’Atalanta in nerazzurro ed Josip Iličić che con un paio di dribbling mostra la sua immensa classe (due tunnel a Thorsby in tre minuti).

Al 5° Audero perde palla e il Papu Gomez impegna Audero in una facile parata. Ma subito dopo Thorsby, in confusione, rischia un autogoal clamoroso… Samp in affanno.

Segna sempre lui… Quagliarella!  Al 12° Damsgaard inventa per il Capitano, che finta il tiro di destro ed infila Sportiello di sinistro sul primo palo.

Al 20° Gomez serve Iličić, il cui tiro non è imparabile.

Al 24° lo sloveno la mette sulla testa di Lammers, che impegna Audero, commettendo però prima un fallo.

Al 30° Audero esce male su un cross alto, ma il piattone di Iličić è ribattuto. Un minuto dopo giallo a Tonelli che falcia Gomez.  La punizione dai 25 metri dell’argentino sorvola la traversa.

Al 33° punizione al bacio, battuta dalla trequarti da Ramirez, che la mette perfettamente per Tonelli, che in spaccata sfiora il palo… occasione clamorosa per la Sampdoria

Al 43° Mojica tocca di mano in modo scomposto, un tiro al volo di Jankto… rigore concesso, post richiamo VAR, ma Quagliarella si fa ribattere il tiro da Sportiello e così, dopo due minuti di recupero, si va a riposo con un solo goal di vantaggio.

Nella ripresa, Gasperini corre ai ripari e fa scendere in mischia i “carri armati”… entrano Toloi, Gosens e Zapata al posto di Sutalo, Mojica e Lammers, mentre Ranieri conferma il “suo” undici operaio.

Al 47° Yoshida mette giù Gosens, giallo per il giapponese e punizione dal limite di Iličić, che Tonelli mette fuori area di testa.

Al 49° Gomez cerca di piazzarla nell’angolo lontano, ma Audero ci arriva bene. Un minuto dopo Zapata cerca il rigore in tuffo, l’arbitro fa ampi cenni di proseguire.

Al 58° Damsgaard dipinge sulla fascia, palla a Jankto, che a piedi invertiti mette sulla testa di Thorsby, la cui inzuccata non perdona:  2-0 per la Samp.

Al 60°  Hateboer entra al posto di Depaoli, mentre al 63° esce l’infortunato De Roon e subentra MalinovskyiAtalanta ancora più offensiva.

Al 65° doppio cambio Samp: Verre e Keita prendono il posto di Ramirez e Quagliarella. E Keita costringe subito all’ammonizione l’ucraino.

Al 68° azione di sfondamento dei bergamaschi. Ma il tiro di Gosens non inquadra lo specchio della porta.

Al 69° giallo per Keita ed al 71 anche per Jankto.

Al 72° Damsgaard lascia il posto a Leris, mentre l’Atalanta sembra andare  all’assalto di Fort Apache.

Al 75° ingenuità di Keita che scalcia,  a vuoto, in area Zapata… il colombiano non si lascia sfuggire l’occasione e vola a terra…  rigore, con  il VAR che richiama  invano l’arbitro… visto che Calvarese  non cambia idea.

All’ 83° Gomez calcia a giro… palla abbondantemente fuori.

All’85° Keita va via in contropiede e Palomino lo mette giù… solo giallo per l’atalantino.

Al 91°, in pieno recupero, altra ripartenza di Keita, che serve, con i giri contati, Jankto per un giusto e meritato 3-1, dopo una perfetta partita di calcio all’italiana.