Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tpl, il M5s chiede una commissione a Tursi: “La giunta Bucci ha un piano?”

"Quali le azioni intraprese per evitare quanto vediamo tutti i giorni? Per noi la risposta è chiara: non è stato fatto nulla"

Più informazioni su

Genova. Riceviamo e pubblichiamo dal gruppo del M5s in consiglio comunale a Genova sul tema del trasporto pubblico e delle criticità emerse a causa della pandemia.

“Questa maggioranza vive in un mondo tutto suo e ha evidentemente smarrito la via: i mezzi pubblici non stanno affatto rispondendo alle esigenze dei cittadini, con particolare riguardo alle ore più critiche quando migliaia di scolari devono compiere il tragitto da casa a scuola e viceversa. Nei mesi scorsi, il Governo aveva messo a disposizione oltre 300 milioni di euro proprio perché le Regioni potessero usarli per affrontare le eventuali emergenze dei trasporti in vista della prima campanella di settembre. A mezzo stampa, scopriamo che la Liguria è fra quelle che non hanno avanzato richieste. Il presidente di Regione aveva addirittura fatto sapere di “non registrare particolari criticità nell’affollamento dei mezzi”, ha dichiarato il consigliere Stefano Giordano nell’odierno consiglio comunale presentando un’interrogazione sul Tpl.

“Verrebbe da pensare che nessun esponente di questo centrodestra abbia mai preso un mezzo di prima mattina o nelle ore di punta in questo particolare momento – commentano i consiglieri M5S -. I mezzi sono affollati e in molti casi non rispondono alle esigenze degli utenti: pensiamo ad esempio al taglio delle linee AMT che servono i quartieri collinari, dove si sta chiaramente ledendo il diritto al trasporto pubblico dei genovesi. Le criticità in tutta la nostra città sono troppe e per questo chiediamo che venga istituita una Commissione ad hoc, garantendo la partecipazione corale di tutti i soggetti chiamati a garantire il diritto alla mobilità: ai cittadini vanno date risposte immediate e univoche. Non è accettabile che ogni giorno, sul Tpl, debbano leggere o apprendere tutto e il contrario di tutto”.

“Le risposte dell’assessore competente alla nostra interrogazione – aggiunge Giordano nella controreplica – sono assolutamente insufficienti e in alcuni casi lasciano perplessi. Irricevibile ad esempio che affermi che i mezzi pubblici sono a tappo perché il Comune non si è organizzato con le scuole al fine di scaglionare le entrate e le uscite per evitare gli affollamenti. La domanda a questa punto sorge spontanea: questa Giunta ha partecipato o no agli innumerevoli tavoli che sono stati predisposti la scorsa estate proprio per affrontare le criticità che si sarebbero presentate a settembre? A quanto pare no”.

“Esattamente, chiediamo, quali sono state le azioni intraprese per evitare quanto vediamo tutti i giorni? Per noi la risposta è chiara: non è stato fatto nulla. Anzi, fino a pochi giorni fa, ci siamo dovuti sorbire le dichiarazioni rassicuranti di Toti, secondo cui andava tutto bene. Salvo avere la conferma (se mai ce ne fosse stato bisogno!) che non va affatto bene. La Giunta Bucci ha ora il preciso dovere di aggiornarci sul quadro dei trasporti locali e renderci partecipi delle azioni da intraprendere per far fronte alle criticità che stanno generando caos e timori”, concludono i pentastellati.
MoVimento 5 Stelle Genova