Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Stampante 3D: i migliori consigli sul modello migliore da scegliere

Più informazioni su

Tra le tecnologie più innovative che sono state lanciate in commercio nel corso degli ultimi tempi, troviamo senza ombra di dubbio la stampante 3D. Si tratta di uno di quegli strumenti che si possono sfruttare utilmente davvero in un elevato numero di applicazioni e di settori.

Non è un caso che la stampante 3D rappresenta a tutti gli effetti uno dei prodotti hi-tech più venduti in commercio. Sul portale piuvenduti.it, c’è la possibilità di trovare tutta una serie di importanti consigli e indicazioni per capire quale possa essere il modello di stampante 3D più adatta alle proprie esigenze e preferenze, soprattutto legate all’ambito lavorativo. Infatti, su questa piattaforma c’è la possibilità di scoprire i migliori e più performanti modelli che si trovano online, anche dal punto di vista del rapporto tra qualità e prezzo.

Come scegliere una stampante 3D

Si tratta di macchine che vengono realizzate con un alto grado di precisione e, di conseguenza, servono delle specifiche componenti, sia dal punto di vista elettronico che tecnologico. Ecco spiegato il motivo per cui uno dei fattori a cui bisogna prestare la massima attenzione è senz’altro la compatibilità nei confronti di file digitali e materiali che devono essere impiegati.

Dal punto di vista dei file, il tipo che è maggiormente diffuso e viene apprezzato sul mercato è certamente la STL. Un elevato grado di velocità in riferimento alla lettura, ma pure un alto grado di precisione per quanto concerne la stampa, anche se non raggiunge la perfezione. In ogni caso, un risultato più che soddisfacente.

Un altro formato, particolarmente diffuso e apprezzato anch’esso, è rappresentato dal tipo Object. In questo caso, viene garantito un livello di precisione sicuramente più alto, ma al tempo stesso anche una buona compatibilità con tanti device di alto e medio livello. Tra le principali caratteristiche troviamo senza dubbio intuitività e compatibilità con un gran numero di software che si possono trovare in commercio.

Spostando l’attenzione sui vari materiali di stampa, nel momento in cui si procede all’acquisto c’è la possibilità di effettuare la scelta tra il Pla oppure l’Abs. Il primo è un materiale del tutto naturale, che si può rinvenire anche all’interno del mais, piuttosto che del grano. Il secondo, invece, è un materiale plastico che è in grado di garantire senz’altro un maggiore livello di rigidità, oltre che una buona resistenza nei confronti degli urti, nonostante le sue parti chimiche possano portare con sé qualche rischio, soprattutto se dovessero andare a contatto con naso e occhi. Un difetto dell’Abs? Non è un materiale biodegradabile.

I fattori da considerare

Diamo un’occhiata a tutte quelle variabili che possono fare la differenza in merito alla scelta della miglior stampante in base alle proprie esigenze. Tra le altre, troviamo la risoluzione, ovvero l’abilità di mettere a disposizione delle immagini molto precise nel corso della prima progettazione di un modello. Il secondo fattore a cui prestare attenzione è il prezzo: certamente tali strumenti sono innovativi e molto efficaci, ma costano anche un bel po’ e richiedono un investimento di non poco conto. Tra gli altri fattori da considerare troviamo la location, ovvero il luogo in cui collocare la stampante 3D e il tipo di software, che varia in base al modello e alla facilità d’uso.