Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestri levante, lunedì via ai lavori in via Nostra Signora del Soccorso

Proseguono gli interventi post alluvione

Più informazioni su

Sestri levante. Da lunedì 12 a venerdì 16 ottobre pertanto sarà modificata la viabilità di via Nostra Signora del Soccorso e S. Bartolomeo nel tratto compreso fra l’incrocio con via Della Pace nel Mondo e via Monsignor Vattuone per consentire lo svolgimento dei lavori.

L’area sarà soggetta a divieto di sosta della durata di 24 ore: in alternativa, sarà possibile utilizzare il parcheggio Raffo di via Monsignor Vattuone. Resta garantita la viabilità a una corsia. Per consentire l’ingresso in sicurezza degli studenti nella scuola elementare, i lavori saranno interrotti durante gli orari di ingresso e uscita.

Proseguono inoltre gli interventi di somma urgenza per ripristinare i danni causati dagli eventi alluvionali della scorsa settimana (venerdì 2 e sabato 3 ottobre).

Dopo l’ulteriore sopralluogo geologico e accertamento che ha avuto luogo ieri, venerdì 9 ottobre, verrà effettuato un intervento di sistemazione della frana che si è verificata a valle di via Parma per la messa in sicurezza della strada. Anche in questo caso i lavori inizieranno lunedì 12 ottobre e consistono in interventi di palificazione: la durata prevista è di 3/4 giorni, meteo permettendo. Durante i lavori la viabilità sarà interrotta con orario 8.30 – 12.30 e 14 – 17.30.

Sono inoltre in corso gli interventi di pulizia delle vasche di sedimentazione del rio Ravino, del rio Battana e del rio Ginestra, già puliti e controllati prima delle piogge che verranno riportati alle loro condizioni ottimali. Di prossimo avvio anche quelli che riguardano la pulizia con macchinario specializzato del canale di via Nostra Signora del Soccorso e di via Fascie, nel tratto tra via Fascie e l’angolo con via Mons. Vattuone.

In ultimo, sono in corso gli interventi di sgombero e pulizia delle spiagge da materiale vegetale, legname e rifiuti, con selezione del materiale e smaltimento differenziato di quanto recuperato. L’ufficio Ambiente ha messo a disposizione degli stabilimenti balneari contenitori appositi e dedicati per lo smaltimento dei rifiuti presenti sulle aree da loro gestite, con indicazione delle modalità di differenziazione del materiale.