Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Virtus Entella in dieci agguanta la Reggina: 1 a 1 risultati foto

In avvio di secondo tempo Crisetig segna, una decina di minuti dopo Crimi viene espulso. Nel finale i chiavaresi pareggiano con Mancosu che si guadagna e trasforma un rigore

Chiavari. Dopo una settimana di pausa, torna in campo la Serie B. La Virtus Entella ospita la Reggina, squadra neopromossa ma molto ambiziosa, tra le protagoniste del calciomercato.

Nei primi due turni di campionato i chiavaresi hanno ottenuto un pareggio e una sconfitta; i calabresi un pari ed una vittoria.

Nella giornata di ieri un componente dello staff chiavarese è stato trovato positivo al Covid-19. Questa mattina la Virtus Entella ha comunicato di aver sottoposto l’intero gruppo squadra ad un ulteriore ciclo di tamponi al fine di eseguire, come da protocollo, uno screening il giorno gara con esito a quattro ore dal fischio d’inizio della partita contro la Reggina. Tutti i test hanno dato risultato negativo. L’orario di inizio della partita è stato posticipato alle 15.

Bruno Tedino presenta i suoi con un 4-3-1-2 con Borra; De Col, Chiosa, Poli, Pavic; Crimi, Paolucci, Brescianini; Morosini; Brunori Sandri, De Luca.

A disposizione ci sono Koutsoupias, Toscano, Bonini, Cleur, De Santis, Pellizzer, Cardoselli, Balducci, Coppolaro, Albertazzi, Petrovic, Mancosu.

Domenico Toscano schiera un 3-4-1-2 con Guarna; Loiacono, Cionek, Rossi; Situm, Bianchi, Crisetig, Liotti; Bellomo; Ménez, Denis.

In panchina siedono Farroni, Peli, Rivas, Gasparetto, De Rose, Faty, Stavropoulos, Folorunsho, Mastour, Marcucci, Di Chiara, Vasic.

Dirige l’incontro Luca Pairetto della sezione di Torino, coadiuvato da Vito Mastrodonato (Molfetta) e Marco Trinchieri (Milano); quarto uomo Simone Sozza (Messina).

Squadre in campo con le classiche divise: liguri in maglia a strisce verticali biancocelesti, pantaloncini e calzettoni bianchi; ospiti in completo amaranto.

Viene osservato un minuto di silenzio in ricordo di Jole Santelli, governatrice della Regione Calabria scomparsa giovedì. Si gioca davanti ai mille spettatori ammessi; la giornata è soleggiata.

La Reggina parte forte e guadagna due corner nei primi due minuti; sul secondo Cionek colpisce di testa: facile la presa di Borra.

Al 3° potente sinistro dai venti metri di Liotti: palla fuori di poco.

L’Entella comincia a farsi avanti. Al 6° De Luca prova lo stacco in area ma commette fallo. All’11° Brunori guadagna una punizione in fase offensiva.

Al 13° Ménez cerca Situm, intercetta Chiosa. Al 15° Ménez prova ancora ad innescare Situm che si inserisce sulla destra, palla troppo lunga.

Al 19° tiro al volo di Bellomo su respinta della difesa locale, palla che passa di poco a lato della porta di Borra.

Al 20° viene ammonito Ménez per un intervento in ritardo su Crimi.

Al 24° cross pericoloso di De Luca, Morosini non ci arriva e la palla esce di poco vicino al secondo palo.

Al 26° i chiavaresi reclamano per un presunto tocco di mano in area di Loiacono, l’arbitro lascia correre. Ora l’Entella ha alzato il baricentro, allentando la pressione degli avversari.

Al 31° punizione calciata da Paolucci, sul secondo palo per Poli che però controlla fallosamente.

Al 32° fallo di Brunori Sandri su Crisetig: ammonito. Pochi secondi dopo Brunori Sandri causa il fallo da ammonizione di Rossi.

Al 36° Guarna smanaccia un insidioso traversone dalla destra di Brunori Sandri.

Resta strozzato in gola il grido per un gol di De Luca che viene annullato per fuorigioco della “Zanzara” sul tiro di Brescianini respinto da Guarna al 38°.

Al 42° Bellomo colpisce duramente Paolucci durante un contrasto, si scaldano gli animi.

Al 45° ancora un cartellino giallo: ne fa le spese Crimi per una trattenuta ai danni di Bianchi.

Dopo tre minuti di recupero si rientra negli spogliatoi sul risultato di 0 a 0.

Secondo tempo. Gli aramanto si presentano con Folorunsho e Mastour al posto di Bianchi e Bellomo.

Gli ospiti ripartono decisi. Al 3° guadagnano un angolo; al 4° Pavic ferma irregolarmente Ménez al limite dell’area. Prima del calcio da fermo Toscano prende il posto di Paolucci che, toccato duro sul finite del primo tempo, non riesce a continuare.

Calcio di punizione: Crisetig è implacabile e mette la palla in rete con un tiro che tocca il palo interno e si insacca. Al 6° Reggina in vantaggio 0 a 1.

L’Entella abbozza una reazione, ma non va oltre un calcio d’angolo.

Al 13° ripartenza degli ospiti, lancio di Folorunsho per Ménez che entra in area e calcia con il sinistro: Borra respinge, sulla ribattuta Poli si oppone a Mastour.

Al 14° viene ammonito Folorunsho per un fallo su Morosini.

Al 16° cartellino giallo a Crimi per un intervento irregolare su Liotti: è il secondo. Entella ridotta in dieci.

De Luca mostra di non volersi arrendere e al 18°, con una conclusione dal limite, impegna Guarna in una parata.

I biancocelesti provano a farsi avanti, esponendosi ai contropiede dei calabresi.

Al 23° punizione dai venti metri: Denis, con un tiro a giro, scavalca la barriera e la sfera esce a fil di palo.

Tedino al 24° effettua una doppia sostituzione: entrano Coppolaro e Mancosu, escono De Luca e Brunori Sandri.

Al 25° Situm riceve palla in ottima posizione e spara col destro: Borra para.

La Reggina, forte della superiorità numerica, controlla agevolmente il vantaggio.

Al 31° intervento falloso di De Col ai danni di Rossi: ammonito.

Al 32° in campo Petrovic al posto di Morosini, poi Koutsoupias per Brescianini. Al 36° c’è un cartellino rosso all’indirizzo di un dirigente sulla panchina chiavarese.

Tra gli ospiti, al 38°, dentro Di Chiara e De Rose per Liotti e Crisetig. La squadra amaranto prova ancora a colpire, ma badando prima di tutto a non correre rischi.

Al 42° Mastour serve Folorunsho che, tutto solo in area, calcia di potenza: Borra riesce a respingere.

Al 45° lancio lungo di Borra, palla a Pavic, da questi in area a Mancosu che viene fermato fallosamente da Rossi al momento del tiro: calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Mancosu che trasforma il penalty. L’Entella agguanta un pareggio che appariva ormai insperato: 1 a 1.

Quattro i minuti di recupero. Entra Vasic, esce Situm. Al 48° punizione calciata in mezzo da Mastour, sul secondo palo da pochi passi Rossi non centra il bersaglio.

Finisce con il risultato di parità: 1 a 1.

In classifica la Virtus Entella si porta a quota 2 punti dopo 3 giornate. I chiavaresi torneranno in campo martedì 20 ottobre alle ore 21 a Frosinone.