Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

CDM Futsal, debutto amaro: sconfitta 2 a 3 con la Todis Lido di Ostia risultati

Le reti di Federico Barra e Tiziano Chilelli ribaltano il risultato dopo il gol di Renan Pizzo. Nel concitato finale, con un gol per parte, i liguri non riescono ad agguantare il pari

Salsomaggiore Terme. La Serie A 2020/2021 di calcio a 5, ridotta a 14 squadre, prende il via con una prima giornata che si disputa in un’unica sede, Salsomaggiore Terme, a porte chiuse. Sette incontri in tre giorni per un appuntamento denominato #re5start, a sottolineare la ripartenza della disciplina in Italia dopo il lungo stop forzato.

La CDM Futsal Genova debutta affrontando una squadra con la quale, nella scorsa stagione, aveva battagliato nei bassifondi della classifica: la Todis Lido di Ostia.

La cronaca. Milton Gomes Vaz schiera nel quintetto iniziale Raffaele Lo Conte, Andrea Ortisi, Eriel Pizetta, Junior Silon, Jeferson Fernando Titon.

A disposizione ci sono Yuri Pozzo, Davide Vignolo, Simone Foti, Ricardo Caputo, Joao Vitor, Fabinho Rodrigues Da Silva, Matteo Piccarreta, Renan Pizzo, Antonio Molaro.

Gianfranco “Ciccio” Angelini manda inizialmente in campo Edoardo Di Ponto, Matteo Esposito, Daniele Gattarelli, Gabriel Rodrigues Motta, Federico Barra.

In panchina siedono Cristian Cerulli, Francesco Barra, Diego Regini, Tiziano Chilelli, Christopher Cutrupi, Raul Rocha, Federico Scalambretti, Valerio Lutta. A referto sono in tredici; manca l’infortunato Poletto.

Arbitrano Michele Bensi (Grosseto) ed Elena Lunardi (Padova); al cronometraggio Natale Mazzone (Imola).

Colpiscono le maglie della CDM: sul dorso, oltre a numero e cognome del giocatore, sono riportate parole quali “amore”, “empatia”, “libertà”, “coraggio”.

Il primo tentativo è di Rocha: a lato. Dall’altra parte una conclusione di Silon è respinta in angolo da Gattarelli.

Preme la CDM; un tiro dalla distanza di Titon termina alto. Al 4° Titon va via sulla sinistra e prova a piazzarla col destro, Di Ponto non si fa sorprendere.

Caputo e Molaro, al 6°, sono i primi cambi genovesi. Un gran missile improvviso sparato col destro di Rocha si stampa sul palo alla sinistra del portiere.

In campo anche Joao Vitor e Foti. Al 7° punizione dalla destra: calcia Caputo, Di Ponto respinge. Pochi secondi dopo Di Ponto in tuffo si oppone ancora ad un tiro di Caputo. Poi, prova il destro Molaro: largo.

Lido di Ostia torna a farsi avanti con un’iniziativa di Esposito, palla sull’esterno della rete.

Si gioca con grande intensità. All’8° angolo per i liguri: palla alta per Fabinho che calcia al volo col destro, Di Ponto vola e respinge. Ancora CDM: Molaro calcia a rete, palla tra mano e piede di Di Ponto che con gran prontezza di riflessi ci arriva. Palla in area, Caputo col piatto manda a lato.

Motta in uscita perde palla, due contro zero per la CDM e Pizzo insacca il pallone dell’1 a 0 dopo 8’49”. Una rete che premia due minuti di costante assedio alla porta avversaria.

All’11° viene ammonito Fabinho. Fiammata degli ospiti: giocata in velocità di Motta sulla destra, serve un pallone d’oro per Federico Barra che deve solo caricare il destro e sparare in rete. 1 a 1 dopo 12’19”.

Il gol galvanizza i romani che in questa fase dell’incontro arrivano spesso per primi sul pallone. Al 14° si sgomita in area su una punizione per la Todis; ammonizione per Chilelli. Motta la calcia per Esposito: conclusione a rete, Lo Conte respinge.

Al 15° lancio per Federico Barra sulla sinistra, stop e tiro sul primo palo: Lo Conte chiude in angolo. Poco dopo è Di Ponte a mandare in corner una bella conclusione di Pizetta.

La Todis Lido di Ostia disegna una splendida azione, Cutrupi serve Chilelli che in posizione centrale controlla, si gira e fredda Lo Conte. 1 a  2 dopo 16’33”.

Al 18° rapida ripartenza di Molaro: tiro in porta, deviato, parato.

A metà partita CDM Futsal Genova in svantaggio 1-2.

Secondo tempo. Entrambe le squadre presentano gli stessi starting five del primo tempo.

Al 1° botta col sinistro di Silon, respinge Di Ponto, Titon cerca il tap-in: a lato.

Al 3° Federico Barra prende fallo ai dieci metri. Rocha cerca di piazzare il destro, Lo Conte si oppone.

Al 5° palla da Chilelli a Rocha, che chiama ancora Lo Conte alla parata.

Al 6° gran palla di Pizzo per Titon sulla destra, la sua conclusione potente non trova la porta.

Gioco di prestigio di Cutrupi, tocco sotto per scavalcare Lo Conte che ci arriva e smanaccia via. Pochi secondi dopo il portiere genovese dice no ad una conclusione di Chilelli. Qualche istante più tardi tiro ad incrociare di Rocha, a fil di palo. Momento difficile per la formazione ligure.

Dopo 6’15” cartellino giallo a Scalambretti. All’8° intervento difensivo decisivo di Esposito su Titon al momento della conclusione. La CDM si consola con i cinque falli raggiunti dai rivali a 12’24” dalla fine, grazie all’abilità di Caputo nel guadagnarli.

Milton chiama time-out. Pizzo, Caputo, Titon e Fabinho ora in campo con l’obiettivo di raggiungere il pareggio. Torna in campo Molaro, che nella seconda frazione non aveva ancora giocato.

All’11° Caputo scaglia un bolide dai quindici metri indirizzato all’incrocio, Di Ponto ci arriva. Un sinistro di Motta chiama Lo Conte alla parata bassa in tuffo.

Al 13° palla dentro di Pizetta, sull’altro lato arriva Molaro, porta sguarnita, ma non riesce a coordinarsi per la conclusione.

Federico Barra costringe Pizetta al fallo: cartellino giallo. Palla al centro per Gattarelli che calcia su Lo Conte.

La CDM spinge e colleziona angoli. I genovesi cercano di costruire per arrivare al tiro, ma la difesa avversaria non molla mai la presa.

Al 16° Molaro strappa la palla a Rocha e calcia a rete: a lato. Ortisi indossa la maglia di portiere di movimento e a 2’45” dalla fine entra in campo. Si accende il finale di gara. Conclusione di Titon: Di Ponto manda in angolo.

Al 19° palla da Pizzo a Titon: il portiere avversario non concede nulla. Poco dopo Titon con un grande intervento difensivo evita il tris ospite. Sulla palla messa in angolo dal numero 10, corner dei laziali ed è lo stesso Titon a mettere la sfera nella sua rete. 1 a 3 a 18’35”.

Pochi secondi di gioco e Ortisi, con la maglia da portiere, infila in rete il 2 a 3 a 18’40”.

Emozioni fortissime, da una parte Cutrupi e dall’altra Titon vanno vicini al gol. Negli ultimi 10 secondi, tre tiri: Silon manda a lato, poi Cutrupi non infila la porta sguarnita, infine ci prova ancora Titon, invano.

Termina 3 a 2 la Todis Lido di Ostia una partita ricchissima di pathos. Nel prossimo turno, sabato 17 ottobre, si giocherà Signor Prestito CMB Matera contro CDM Futsal Genova.