Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, in diminuzione gli stranieri tesserati

Svolta di mercato in casa Samp anche nel settore giovanile

Più informazioni su

Genova. Che mix di lingue, fra i tesserati della Sampdoria… meno male che c’è un mister poliglotta, altrimenti, sai che Babele?

Esaminando l’elenco degli  stranieri, in rosa al Doria, balza all’occhio il fatto che è la Norvegia, la nazione più rappresentata, dato che conta di due giocatori in prima squadra (Morten Thorsby e Kristoffer Askildsen, entrambi nati a Oslo) ed uno in Primavera, Noah Bech Hermansen, nato a Trosvik, mentre i tanti altri, sono  originari di paesi diversi, a partire dall’italo indonesiano Emil Audero Mulyadi, nato a Mataran ed a finire con il giapponese (Nagasaki) Maya Yoshida, passando per un lungo elenco, peraltro più corto di quello degli ultimi anni.

E’ rimasto un solo polacco, Bartosz Bereszyński (nato a Poznań) e con lui lo svedese Albin Ekdal (Stoccolma), il ceco Jakub Jankto (Praga), il gambiano Omar Colley (Banji), il franco spagnolo algerino Mehdi Léris (Mont de Marsan) e nonostante le previsioni di inizio mercato estivo è ancora a Bogliasco, anche l’uruguaiano Gastón Ramírez (Fray Bentos).

Nel frattempo, sono arrivati il danese Mikkel Krogh Damsgaard (Jylinge), l’ispano senegalese Balde Diao Keita (Arbúcies), il portoghese Adrien Sébastien Perruchet Silva (Angoulême) e all’ultimo momento anche il croato Karlo Letica (Spalato).

Poi ci sono tre fuori quota della Primavera, di cui due partecipanti al ritiro precampionato, il brasiliano Kaique Rocha Lima  (Taboão da Serra, São Paulo) e lo sloveno Nik Prelec (Maribor) ed uno spesso ai bordi della prima squadra il belga di origini congolesi, Jamie Yaye Mpie (Tongeren).

Sono diminuiti anche i giovani  stranieri nella rosa di mister Tufano, che oltre ai tre sopra citati, si avvale dello spagnolo Gerard Yepes Laut (Barcellona), del greco Antonis Siatounis (Ilion), dello slovacco Adam Obert (Bratislava), del bosniaco Petar Zovko (Mostar), dell’albanese Armelo Doda (Mirtide) e dell’olandese Sam Krawczyk (Echt).

E poi ci sono quelli dati in prestito, come Ronaldo Augusto Vieira Nan, nato a Bissau (Guinea), ma con cittadinanza portoghese e naturalizzato inglese, cui fanno compagnia il tedesco Julian Chabot (Hanau), il colombiano Jeison Murillo (Cali), il franco algerino Mohamed Bahlouli (Lyon), i due montenegrini Ognjen Stijepović (Podgorica) e Cristian Hadžiosmanović (quest’ultimo nato a Lecce e con nazionalità italiana) ed inoltre il fratello di Keita e cioè  Ibourahima Baldé, anche lui di origini senegalesi e nato ad Arbúcies (Spagna), che, post chiusura mercato estivo, è stato ceduto a titolo temporaneo al Foggia, grazie alla deroga ottenuta dal team pugliese.