Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Risse e “regolamenti di conti” tra tifosi della Samp e del Genoa: 17 ultras indagati

Da luglio a settembre almeno tre episodi che hanno portato allo scontro: tifosi perquisiti e telefoni sequestrati

Più informazioni su

Genova. Sono finora 17 i tifosi indagati per gli episodi di tensione che a partire dal dopo derby dello scorso luglio hanno caratterizzato i rapporti tra alcune fazioni di ultras di Genoa Samp.

La procura di Genova ha aperto un unico fascicolo tentare di chiarire le dinamiche che hanno portato a risse, appuntamenti per veri e propri regolamenti di conti.

Tutto è cominciato a luglio quando nei giorni precedenti il “derby della Lanterna”, le tifoserie organizzate di Genoa Sampdoria si sono “sfidate” ricolorando, ciascuna con i colori sociali della propria squadra del cuore, varie aree cittadine, fra le quali alcuni punti ritenuti parte del proprio “territorio””.

A margine di uno di questi episodi, in cui erano state ridipinte di blucerchiato le ex biglietterie di via del Piano, la sera del 21 luglio, un nutrito gruppo di tifosi sampdoriani ha però anche reagito violentemente nei confronti delle pattuglie che erano intervenute sul posto, con minacce, insulti e lancio di oggetti. Nello stesso frangente, il medesimo gruppo ha anche cercato di raggiungere un gruppo di rivali, che stazionava nei pressi della Brigata Speloncia con l’intenzione di arrivare allo scontro, impedito proprio dalla presenza dalla polizia e in particolare della Digos

Dopo quell’episodio proprio la Digos ha identificato 3 tifosi del club Ultras Tito Cucchiaroni, già in passato destinatari di Daspo, che ieri sono stati perquisiti. Alcuni oggetti sono stati sequestrati Esito negativo, invece, ha avuto la perquisizione del club.

Un secondo episodio risale al 9 settembre in piazza Solari. Lì una rissa a colpi di bastoni, cinture e due bombe carta aveva portato alla denuncia di due giovani tifosi genoani di 17 e 21 anni denunciati e di un tifoso sampdoriano di 20 anni lievemente ferito a una mandibola.

Ancora l’ultimo episodio è avvenuto solo tre giorni dopo, il 12 settembre in piazza Dunant ad Albaro dove la rissa avrebbe coinvolto decine di tifosi di opposte fazioni. In quell’occasione, l’intervento delle volanti aveva impedito che gli scontri continuassero e consentito di identificare 12 persone, tra ultras della Samp e tifosi del Genoa. Per loro il sostituto procuratore Fabrizio Givri ha disposto il sequestro dei telefoni

Le indagini della Digos sono in corso e il numero degli indagati potrebbe essere destinato a salire.