Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regione Liguria, Toti proclamato presidente per la 11esima legislatura

Contestualmente la giunta regionale decade e il governatore assume su di sé tutti i poteri, in attesa del giuramento in consiglio regionale, entro 20 giorni da oggi

Genova. Giovanni Toti è ufficialmente il quattordicesimo presidente di Regione Liguria. E’ stato proclamato ieri dall’ufficio centrale regionale presso la Corte d’Appello di Genova. Con la sua proclamazione si apre ufficialmente l’undicesima legislatura. Giovanni Toti è al suo secondo mandato, dopo la vittoria alle elezioni del 20 e 21 settembre.

“Impegno, concretezza, passione e visione sono le mie prime promesse per i prossimi 5 anni al servizio di questa terra, che deve continuare a crescere e ad essere protagonista. Essere ancora alla guida della Liguria è una grande vittoria ma soprattutto un grande onore” scrive Toti sulla sua pagina Facebook.

“In questi 5 anni da governatore – prosegue Toti – mi sono trovato ad affrontare ostacoli e difficoltà, ma avere il privilegio di essere il Presidente scelto dai liguri mi ha sempre dato la forza per andare avanti, a testa alta, per non deludere la fiducia che i cittadini non hanno mai smesso di dimostrarmi. Da loro ho imparato la resilienza e la voglia di non arrendersi, da loro ho imparato l’amore incondizionato per una terra fragile, ma unica e insostituibile. E queste sono le prime cose che porterò con me nei prossimi 5 anni, per realizzare i nostri progetti e costruire insieme il futuro. Con lo stesso entusiasmo del primo giorno, con una squadra eccezionale con cui affrontare le sfide, con l’orgoglio di poter lavorare ancora per la nostra Regione”.

Con la proclamazione, Toti diventa effettivamente presidente di Regione Liguria, contestualmente la giunta regionale decade e il governatore assume su di sé tutti i poteri, in attesa del giuramento in consiglio regionale, entro 20 giorni da oggi.

Nel giorno del giuramento è prevista anche la nomina, in assemblea legislativa, del presidente del consiglio regionale, del vicepresidente e del segretario. Entro dieci giorni dal giuramento è prevista la presentazione al consiglio della nuova giunta regionale e del suo programma di governo.