Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Recco, l’offensiva del comune contro l’abbandono dei rifiuti: 58 verbali grazie alle telecamere

Elevati oltre 7 mila euro di sanzioni

Recco. Prosegue a Recco la lotta contro l’abbandono indiscriminato dei rifiuti. Sono stati 58 i verbali di contestazione elevati dalla polizia locale in violazione del regolamento di igiene ambientale per il conferimento non conforme dei rifiuti, per un importo complessivo di 7.340 euro.

A comunicare il dato della pioggia di multe è il comandante Mirko Mussi che dà anche il numero delle violazioni amministrative in materia ambientale: 16 abbandoni di ingombranti, 5 di verde, 1 di cartone, 16 di sacco nero, 16 per inosservanza degli orari di conferimento della differenziata, 17 per errata modalità di conferimento. Determinante per l’attività di controllo è stato l’utilizzo delle telecamere le cui immagini confluiscono nella centrale operativa della polizia locale. “L’inciviltà di pochi ricade anche su quei cittadini che, invece, sono attenti al conferimento dei propri rifiuti – commentano il dato il sindaco Carlo Gandolfo e l’assessore all’ambiente Edvige Fanin – E’ una piaga, questa dell’abbandono dei rifiuti, che vede colpevoli non solo i residenti ma anche gente che viene da altri comuni per lasciare sul nostro territorio materiale di cui intende disfarsi. Grazie alla collaborazione dei cittadini e con l’ausilio del sistema di videosorveglianza stiamo scovando i trasgressori”.

Agli autori dell’abbandono selvaggio sono state applicate le sanzioni previste dal Regolamento di igiene ambientale per il conferimento non conforme dei rifiuti (da € 25 a € 150 per le utenze domestiche e da € 65 a € 390 per le utenze non domestiche).