Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Prima vittoria per la Lavagnese. Ancora fatali le trasferte per il Sestri Levante risultati

Corsari ancora senza punti nelle gare esterne. Bianconeri che possono finalmente gioire

Il caos creato nel mondo dello sport dalle normative anti Covid, ancora deve essere ripianato, ma intanto la Serie D e non solo dovrebbero essere salve, almeno per il momento. Le due genovesi impegnate nel massimo torneo dilettantistico vivono anch’esse fra l’impegno in campo e l’incertezza nel futuro, sperando che non si arrivi ad uno stop dello sport anche a questi livelli. 

La Lavagnese, alla terza gara giocata, finalmente trova la vittoria a spese del Gozzano fra le mura amiche del “Riboli”. I bianconeri giocano una bella gara, gagliarda di fronte ai novaresi che in avvio devono subire il buon piglio ligure. Al 21° il vantaggio dei locali porta la firma di Buongiorno che trova la via giusta per infilare Ferrara. Il gol sveglia i piemontesi che reagiscono e pareggiano al 39° con Sylla, ma la Lavagnese trova il nuovo vantaggio al 46° con una magia di Cantatore che mette la freccia. 

Nel secondo tempo i liguri tentano di addormentare il gioco, pur non rinunciando ad attaccare, specie in ripartenza. Il gol della sicurezza arriva al 60° quando Oneto si improvvisa Quagliarella e beffa il portiere con un tiro da posizione siderale. 3-1 e titoli di coda anche se i rossoblù accorceranno le distanze al 76° con Rampin, ma non andranno oltre e i bianconeri possono finalmente godersi la vittoria.

LAVAGNESE: Boschini, Oneto L., Orlando, Avellino, Basso G., Queirolo, Cantatore, Alluci, Buongiorno, Rovido, Tripoli

GOZZANO: Ferrara , Olivera, Carboni, Gemelli, Vono, Sylla, Allegretti, Piraccini, Cella, Pavan, Bianconi

 

Trasferta amara ancora una volta per il Sestri Levante invece che ad Imperia vengono battuti dai nerazzurri per 2-0. Primo tempo con occasioni da entrambe le parti e con El Khayari sfiorano il gol in un paio di volte. I Corsari rispondono con un tiro di Buso respinto da De Bode e da una bella azione solitaria di Cirrincione chiusa ancora dal difensore ponentino. Ma sono ancora i padroni di casa a farsi vedere in avanti con El Khayari che fallisce la deviazione da due passi.

Nella ripresa i nerazzurri segnano subito dopo 6’. El Khayari scatta in contropiede e serve Gnecchi che in diagonale gela Scuccimarra. Il Sestri accusa il colpo e viene chiusa nella propria metà campo. L’Imperia fiuta la paura e spinge ancora mandando in tilt la retroguardia rossoblù che al 52° resta in dieci per il secondo giallo rimediato da Contipelli e venti minuti dopo addirittura in nove con Cavalli che interviene male su Giglio e si prende il secondo cartellino che gli costa la doccia anticipata. Al 73° arriverà anche il raddoppio locale con il colpo di testa vincente di Donaggio che chiude la gara. Ultima occasione tuttavia che è per i levantini che con Croci di testa colpisce la traversa. 

IMPERIA – Trucco; Virga, De Bode, (77’ Fazio) Scannapieco; Travella, (66’ Malltezi) Gnecchi, Sancinito, Giglio cap., Malandrino; Capra (94’ Cassata), El Khayari (64’ Donaggio). All.: Lupo 

SESTRI LEVANTE – Succimarra, Cavalli, Grea, Pane, Contipelli, Selvatico (61’ Ferretti), Buffo, Chella, Croci, Buso (72’ Puricelli), Cirrincione (46’ Marianelli). All.: Ruvo