Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Prima Categoria, il Prato ha la meglio sul Città di Cogoleto risultati foto

Un tempo per uno: i rossoneri sfruttano la prima frazione colpendo due volte, i locali si risvegliano nella ripresa e accorciano senza però raggiungere il pari

Cogoleto. Tra gli incontri della seconda giornata del girone C di Prima Categoria ce n’è uno che mette di fronte due squadre che, sette giorni fa, all’esordio, erano state battute: Città di Cogoleto e Prato. Sul campo del Maggio, quindi, vanno entrambe alla ricerca dei primi punti.

La cronaca. Città di Cogoleto di mister Francesco Travi in campo con Massimiliano Lucchetti (cap.), Davide Asioli, Umberto Lupia, Nicolò Fazio, Fabio Dibbenardo, Stefano Dellepiane, Alessio Canton, Giuseppe Bruzzese, Antonio Lo Giodice, Cristiano Grandoni, Davide Revello.

In panchina Cristian Damele, Lorenzo Puddu, Paolo Maragliano, Leonardo Iadanza, Massimo Siri, Soufiane Arzini, Marco Revello, Francesco Pettirossi, Gianluca Grezzi.

Il Prato guidato da Giuseppe Lamonica si presenta in campo con Nicolò Zampardo, Alessio Schiazza, Matteo Maccarone, Giovanni Scardigno, Francesco Ierardi (cap.), Federico Canepa, Federico Dronti, Matteo Carlone, Federico Frau, Federico Pastorino, Luca Dellagiovanna.

A disposizione Alberto Cellerino, Andrea Lamonica, Matteo Salvati, Matteo Fasciolo, Andrea Fattori, Giacomo Sorlino, Marco Valenzona, Alessandro Angotti, Massimiliano Revello.

Arbitra Paolo Trabucco della sezione di Chiavari.

Padroni di casa schierati con il 4-3-2-1: Lucchetti tra i pali, Asioli, Dibbenardo, Dellepiane e Lupia sulla linea difensiva, a centrocampo Canton, Bruzzese, Fazio, con Grandoni e D. Revello alle spalle della punta Lo Giodice. Rossoneri schierati con il 4-4-2.

Al 5° l’arbitro ravvisa un tocco di mano in area di Dellepiane: calcio di rigore per il Prato. Sul dischetto va Pastorino: la sua conclusione è respinta da Lucchetti.

Avvio di partita equilibrato, si gioca prevalentemente a centrocampo. Il Cogoleto cerca il fraseggio mentre gli ospiti, soprattutto con la catena di sinistra, provano a rendersi insidiosi.

Al 24° una dura entrata di un giocatore ospite, al limite del cartellino rosso, non viene sanzionata dal direttore di gara.

Al 25° Città di Cogoleto vicino al gol: colpo di testa di Lo Giodice, fendente col sinistro di Fazio che esce di un soffio.

Al 32° conclusione a botta sicura di Pastorino, deviata da Dibbenardo. I locali non sanno accorciare bene davanti la squadra, limitando la propria pericolosità; i rossoneri, invece, riescono a farlo meglio.

Al 37° occasione fallita da Revello. Palla a Zampardo che rinvia lungo, Pastorino riceve e controlla, si presenta a tu per tu con Lucchetti e lo trafigge. 0 a 1.

Al 39° ammonito Canton per gioco scorretto.

Al 41° cross dalla destra, in area Dellagiovanna con una prodezza balistica supera l’incolpevole Lucchetti: la palla scavalca il portiere e si infila in rete. 0 a 2.

Si va al riposo con la squadra di mister Lamonica in vantaggio di due reti.

Secondo tempo. Il Città di Cogoleto riparte con Iadanza al posto di Fazio. Mister Travi arretra Grandoni davanti alla difesa, mentre alza Bruzzese nel ruolo di mezzapunta.

I padroni di casa sembrano rientrati in campo con un atteggiamento più determinato. Al 2° Revello riceve palla in buona posizione, il suo tiro è alto. Al 4° grossa opportunità: Lo Giodice scatta sul filo del fuorigioco e va alla conclusione ma calcia sul corpo di Zampardo che devia in angolo. Dalla bandierina va Grandoni, nulla di fatto.

Al 6° esce Dellagiovanna, entra Fasciolo. Al cartellino giallo a Ierardi per un’entrata scorretta su Canton che lo aveva saltato al limite dell’area. Punizione dalla destra, sul pallone c’è Lupia: la sua esecuzione è perfetta, all’incrocio dei pali. 1 a 2.

All’11° colpo di testa di Scardigno, fuori di poco. Al 16° viene ammonito Pastorino. Corner per il Cogoleto: Bruzzese corto per Lupia, sinistro in area per Lo Giodice che da pochi passi non riesce a mettere in rete.

Al 17° Marco Revello prende il posto di Davide Revello. Al 18° calcio di punizione per i locali: Grandoni mette in mezzo, la palla scorre pericolosamente in area ma nessuno ci arriva.

Al 20° pericoloso contropiede del Cogoleto, cross di Bruzzese, Canton stoppa bene di petto ma la conclusione è da dimenticare.

Al 21° il Città di Cogoleto reclama un calcio di rigore per un intervento su Lo Giodice, ma l’arbitro lascia correre.

Al 22° Maragliano sostituisce Dibennardo; tra gli ospiti Valenzona per Pastorino.

Ammonito Frau per un’entrata scorretta su Grandoni. Al 24° corner per il Prato; fallo in attacco, ammonito il neo entrato Valenzona per fallo su Maragliano.

Al 35° secondo cartellino giallo all’indirizzo di Frau: Prato in dieci.

I rossoneri alzano l’attenzione in fase difensiva e, nonostante l’inferiorità numerica, riescono a conservare il vantaggio. Finisce 2 a 1 per il Prato, che può esultare per la prima vittoria in campionato. Il Città di Cogoleto incassa il secondo stop, con risultato identico alla sconfitta patita nel turno inaugurale.