Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pressione sui pronto soccorso, Toti: “Porteremo a 2 mila i posti letto Covid di media intensità”

L'appello del governatore ai genovesi: "Andate al pronto soccorso solo se davvero necessario"

Genova. “C’è una forte pressione sugli ospedali di Genova e ci stiamo attrezzando per affrontarla ma chiedo a tutti coloro che hanno solo qualche linea di febbre di non andare al pronto soccorso ma di chiamare il proprio medico di famiglia per farsi consigliare”. Lo ha detto il governatore Giovanni Toti in diretta facebook per fare il punto sulla sitazione degli ospedali genovesi i cui pronto soccorso restano in forte difficoltà

“Oggi abbiamo pochi pazienti in terapia intensiva ed è un ottima notizia ma abbiamo il collo di bottiglia costituito dai pronto soccorso affollati – ha aggiunto – I medici di famiglia hanno raccolto il nostro appello alla collaborazione e oggi terranno i cellulari accesi e sapranno consigliarvi per il meglio”.

La situazione tutta via preoccupa il governatore che ha deciso di ricalibrare i posti letto in Regione: “Il piano che avevamo previsto per l’autunno era di arrivare a 1500 posti letto per le medio basse terapie e fino a 250 per le terapie intensive. Visto che al momento le terapie intensive sono più basse ho chiesto invece di arrivare a 2000 posti letto per le medie terapie. Al San Martino aumenteranno i reparti covid, così come al Galliera e al Villa Scassi. Abbiamo aperto 70 posti all’Evangelico e chiesto aiuto ad Albenga e Cairo. E stiamo attivando anche luoghi di bassissima intensità di cura per i ricoveri che arriveranno a 200 in tutta la Regione”.