Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ocean Race, 2 milioni a una società milanese per organizzare gli eventi e trovare 8 milioni di sponsor

GroupM si è aggiudicato la gara del Comune di Genova, sarà al lavoro nella gestione dell'arrivo della regata e degli eventi che la precederanno

Più informazioni su

Genova. L’arrivo della regata Ocean Race, a Genova nel 2023, è stato presentato dalla città come una delle grandi opportunità di rilancio. L’evento sportivo, in realtà, per aziende e persone coinvolte, per iniziative a esso collegate, per prestigio e visibilità, è stato spiegato più volte dalle istituzione, è capace di muovere grandi cifre e grandi energie.

Nei giorni scorsi, durante il Salone Nautico, la presentazione ufficiale do “The grand finale”. In quella occasione per la prima volta si sono visti all’opera, alla luce del sole, coloro che porteranno avanti l’organizzazione dell’evento su Genova dal punto di vista della comunicazione. Ma tra gli invitati anche alcuni referenti di GroupM, holding internazionale con sede a Milano che si è appena aggiudicata una gara bandita dal Comune per un ruolo cruciale.

GroupM con la sua unità Access Live Communication avrà il coordinamento esclusivo in qualità di advisor dell’intero progetto: masterplan, business e piano strategico, creazione dei format e dei contenuti oltre alla ricerca e alla gestione di partner e sponsor. Il gruppo avrà il compito, non semplice visti i tempi che corrono, di attirare a Genova, per la Ocean Race, almeno 8 milioni di euro di sponsor. Se ce la farà, avrà in cambio il valore dell’affidamento della gara, 2 milioni. L’avviso dell’aggiudicazione della procedura negoziata, di qualche giorno fa, è stato appena pubblicato sull’albo pretorio del Comune di Genova.

Attenzione perché Access Live Communication – GRoupM realizzerà quindi, e gestirà, tutti gli eventi che si svolgeranno in città in attesa e in preparazione di Genova the Grand Finale ma anche gli eventi che si terranno nei 10 “stop over” intermedi della regata, volti a promuovere l’immagine di Genova nel mondo.

GroupM, gruppo che riunisce diverse società tutte impegnate nell’ambito del marketing, della pubblicità e della comunicazione, ha collaborato in passato con importanti marchi come Danone, Kiko, Uber, per fare solo alcuni esempi. Il gruppo milanese ha risposto al bando per la manifestazione d’interesse su invito del Comune. Delle 5 realtà invitate (Filmaster events, GroupM, Infront Italy, Mz Congressi e Totem) solo due hanno partecipato.

I 2 milioni di euro sono soldi stanziati dal Comune di Genova. 1,6 erano stati ricavati come variazione di bilancio a fine 2019 proprio per questo scopo. In tutto l’Ocean Race a Genova potrebbe costare intorno ai 10-12 milioni di euro ma l’amministrazione si aspetta un ritorno economico pari a dieci volte tanto.

(foto Pedro Martinez Volvo Ocean Race)