Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Non si ferma a dare soccorso in un incidente, minaccia l’amica perché testimoni il falso

La procura ha chiesto e ottenuto il divieto di avvicinamento per un ragazzo di 25 anni. Lui le aveva sfondato la porta di casa e fatto trovare dei coltelli sullo zerbino

Più informazioni su

Genova. Ha minacciato di morte la sua amica e i familiari di lei per farle testimoniare il falso dopo un incidente in cui non si era fermato a dare soccorso. Le ha sfondato la porta di casa in piena notte e poi le ha lasciato alcuni coltelli sullo zerbino. Per questo la procura ha chiesto e ottenuto il divieto di avvicinamento per un ragazzo di 25 anni.

I fatti risalgono all’aprile 2019. Il giovane è in auto con una amica quando, dopo mezzanotte, tocca una moto e fa cadere il motociclista. I due non si fermano e scappano. La polizia municipale riesce a risalire al proprietario dell’auto e a quel punto iniziano le minacce nei confronti dell’amica.

Il giovane ha infatti raccontato che a urtare la moto era stata un’altra macchina, stessa versione detta dall’amica. Il racconto della giovane ha però delle incongruenze e gli investigatori decidono di risentirla.

Quattro giorni prima della nuova testimonianza, il ragazzo sfonda la porta di casa dell’amica in piena notte e minaccia di dare fuoco alla madre e al fratello della ragazza oltre che a lei. Nei giorni successivi le fa trovare le armi sullo zerbino A quel punto la ragazza spaventata racconta la verità sull’incidente e sulle minacce subite e il giovane finisce nei guai.