Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nodo ferroviario di Genova, fumata bianca per i lavoratori già occupati nel cantiere

Positivo l'incontro con il commissario unico del Terzo Valico Calogero Mauceri. È stata applicata la clausola sociale

Genova. Definito un percorso preciso che porterà alla completa occupazione in pochi mesi dei lavoratori del nodo ferroviario di Genova che da mesi aspettavano di conoscere il loro futuro. Si tratta di 38 lavoratori ex Fergen ed ex Astaldi che erano ancora in attesa.

Risposte importanti quindi dall’incontro fra Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil Liguria e il commissario unico del Terzo Valico Calogero Mauceri, alla presenza di Rfi e Consorzio Cociv, rispettivamente committente e consorzio esecutore dei lavori.

“È stata applicata la clausola sociale che abbiamo richiesto a gran voce da quando è stato riaperto il cantiere del nodo ferroviario di Genova – spiegano in una nota i segretari generali liguri di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil Liguria Mirko Trapasso, Andrea Tafaria e Federico Pezzoli – ringraziamo anche il commissario unico Mauceri: dal suo arrivo si è attivato un percorso virtuoso che ha creato le condizioni per far ripartire i lavori e che ha avuto come punto centrale la piena ricollocazione del personale già precedentemente occupato nel cantiere.
Siamo certi che questa unione di intenti proseguirà anche in futuro per dare vita finalmente al completamento di opere strategiche per la Liguria come il Nodo di Genova e il Terzo Valico”.